A Salerno l’anteprima del Cibus Tec: taglio del nastro per lo stabilimento 4.0 di CTI Foodtech

L’apertura del nuovo stabilimento, esteso su una superficie complessiva di 7000 mq di cui 3500 coperti e frutto di un investimento di oltre 6 milioni di euro, si inserisce in un piano strategico di sviluppo industriale

A Salerno, lunedì 21 ottobre, l’eccellenza mondiale della trasformazione industriale della frutta, in occasione dell’inaugurazione del nuovo stabilimento di CTI Foodtech in via Acquasanta. L'evento che si aprirà alle 10,30 con i saluti istituzionali e la presentazione della vision aziendale, è stato selezionato come anteprima del Cibus Tec, tra le fiere più innovative del settore della tecnologia alimentare in programma a Parma dal 22 al 25 ottobre.

I presenti

All’appuntamento parteciperanno le autorità cittadine e del mondo dell’impresa (tra cui il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, l'Assessore all'Innovazione della Regione Campania Valeria Fascione, l'Assessore al Commercio del Comune di Salerno Dario Loffredo e il deputato Piero De Luca), e oltre 50 imprenditori che operano nell’industria agroalimentare provenienti da diverse regioni italiane e da tutto il mondo (Australia, Francia, Belgio, Spagna, Grecia, Bulgaria, Turchia, Cile, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Sud Africa, Marocco, Cina, Giappone). Alcuni di questi rilasceranno una propria testimonianza nel corso dell’evento. 

Lo stabilimento

L’apertura del nuovo stabilimento, esteso su una superficie complessiva di 7000 mq di cui 3500 coperti e frutto di un investimento di oltre 6 milioni di euro, si inserisce in un piano strategico di sviluppo industriale, che prevede un ampliamento del mercato e un ammodernamento tecnologico in ottica industria 4.0.

Parla il CEO di CTI Foodtech Biagio Crescenzo

“L’evento inaugurale del nuovo stabilimento rappresenta uno dei momenti più significativi della nostra storia aziendale. Siamo orgogliosi di essere stati individuati dall’organizzazione del Cibus Tec, che ospita a Parma le più importanti realtà dell’industria mondiale dell’agroalimentare, come partner della manifestazione.

Il nuovo stabilimento, realizzato secondo le specifiche di Industria 4.0, conferma la nostra volontà di continuare ad investire sul territorio e sui suoi talenti. Partendo da Salerno, con una visione orientata all’innovazione e all’internazionalizzazione, puntiamo alla leadership mondiale dei nostri mercati di riferimento”.

Grazie a una presenza commerciale globale, CTI FoodTech è il secondo produttore di denocciolatrici per pesche per numero di unità installate nel mondo. Le macchine realizzate dall’azienda, ogni anno, lavorano 7 miliardi di frutti. L’azienda si caratterizza per un investimento costante in ricerca e sviluppo. Nel corso della sua storia ultratrentennale ha depositato, infatti, oltre 100 brevetti in 20 Paesi del mondo, alzando l’asticella della tecnologia nel suo settore di riferimento. Oltre all’Italia, è presente a Murcia, in Spagna, con uno stabilimento produttivo e a Giannitsa, in Grecia, con una sede espositiva. La partnership con aziende di livello mondiale, la possibilità di realizzare linee produttive complete, un servizio di supporto tecnico flessibile e rapido, fanno di CTI FoodTech uno dei principali player dell’automazione industriale per la frutta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento