Sita Sud, Paolo Russomando: "Intervenga il presidente Caldoro"

Il consigliere provinciale e sindaco di Giffoni Valle Piana chiede l'intervento del presidente regionale per scongiurare lo stop dei servizi da parte della Sita Sud

Un bus della Sita

Sulla questione Sita Sud è intervenuto, a mezzo nota stampa, il consigliere provinciale e sindaco di Giffoni Valle Piana Paolo Russomando: “La regione Campania si assuma la responsabilità politica e scongiuri il blocco totale della mobilità” ha dichiarato il primo cittadino della città del cinema per ragazzi, paventando "conseguenze inimmaginabili" per l'entroterra salernitano nel caso in cui la Sita Sud dovesse ritirare i suoi autobus dalle strade. "Migliaia di utenti resterebbero a piedi per un disservizio di proporzioni gravissime. La società Sita Sud svolge nelle piccole realtà del salernitano, come i comuni dei Picentini, il servizio trasporto urbano ed extraurbano in esclusiva. La conseguenza del disservizio sarà l’isolamento totale di tutti i paesi dell’entroterra salernitano”.

Nei giorni scorsi gli amministratori dei Picentini hanno avuto un incontro sulla questione Sita-Sud presso la sede della Comunità Montana di Giffoni Valle Piana, durante il quale è stato chiesto un incontro istituzionale urgente con il presidente della giunta regionale Stefano Caldoro. “Al governatore Caldoro chiedo di intervenire subito prima che il problema trasporti in provincia di Salerno esploda in tutta la sua gravità – ha aggiunto Paolo Russomando – nell’interesse dei cittadini e per garantire i servizi essenziali ai territori auspico che la Regione convochi subito un tavolo istituzionale con i vertici della società”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Precipita con l'auto in Costiera: 51enne di Pontecagnano vivo per miracolo

  • Coronavirus: due salernitani rientrati da Lodi si presentano al Ruggi, test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento