Ad “Arte Firenze 2019” l’arte è nel segno di Leonardo

A Palazzo Bastogi, Salerno in vetrina grazie alle opere degli artisti selezionati da ArtetrA e Prince Group

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Un omaggio ad un genio indiscusso, in occasione dei 500 anni dalla sua morte, nella città che assistette alla sua arte ed alle sue straordinarie intuizioni. Dal 24 ottobre al 5 novembre a Palazzo Bastogi di Firenze, sede del Consiglio Regionale della Toscana, si terrà il Premio internazionale di arte contemporanea “Arte Firenze 2019 – Premio Leonardo Da Vinci”. L’esposizione – organizzata dall’associazione ArtetrA presieduta da Veronica Nicoli in collaborazione con la Prince Group di Armando Principe e con Bramandi Art House di Massimo Bramandi – gode del patrocinio del Consiglio Regionale della Toscana ed ha come testimonial Leonardo Da Vinci.

Il genio

Pittore, architetto, scienziato, Leonardo rivoluzionò sia le arti figurative sia la storia del pensiero e della scienza. Allievo alla bottega di Andrea Verrocchio, nella Firenze del Quattrocento, Leonardo fu poi a Milano alla corte di Ludovico il Moro, dove allestì apparati per feste e fu scenografo, ingegnere militare, architetto. Il periodo milanese fu tra i più fecondi della sua vita. Leonardo poté approfondire i propri studi scientifici e intraprenderne di nuovi, nel campo sia della fisica che delle scienze naturali. Alla sconfitta di Ludovico il Moro, l’artista soggiornò prima a Venezia e poi a Firenze, per ritornare infine a Milano. Nel 1517 si rifugiò in Francia presso Francesco I, che gli diede come residenza il castello di Cloux presso Amboise. Qui Leonardo morì il 2 maggio 1519.      

La presentazione

“Nella città che simboleggia la rinascita culturale ed artistica, durante l’Umanesimo prima ed il Rinascimento poi, gli artisti potranno concorrere con le proprie opere per dare valore aggiunto ai festeggiamenti che offrono il giusto tributo ad un genio senza pari il quale, come pochi, seppe interpretare lo spirito del suo tempo offrendo la sua arte e mostrando al mondo la sua visione che andava ben oltre il contingente – ha spiegato la Presidente di ArtetrA Veronica Nicoli - Tanto che ancora oggi molti dei suoi disegni preparatori di opere d’arte – come gli studi anatomici – ed i suoi schizzi di meccanismi e congegni, come le macchine volanti o gli antenati delle biciclette, non smettono di suscitare meraviglia”. “I Toscani avranno l’occasione di poter visitare, nelle prestigiose sale monumentali di Palazzo Bastogi, la mostra collettiva Premio Leonardo – ha commentato il Presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani - Gli espositori spaziano nelle diverse tendenze artistiche, in una esplosione di creatività che è certamente uno dei modi migliori per celebrare e rendere sempre vivo il messaggio eterno di Leonardo”. 

Le tematiche

Cinque sono le tematiche affrontate nelle opere in concorso: la genialità, la sacralità, la femminilità, l’anatomia e la perfezione dell’essere umano. Sono state soprattutto le opere pittoriche di Leonardo ad ispirare gli artisti, che hanno potuto dare libero sfogo al proprio talento. Una giuria di esperti designerà il vincitore di ogni tematica. Ai partecipanti è stata offerta l’opportunità di avere ampio risalto sulla rivista bimestrale di arte, cultura e spettacolo “IconArt Magazine”. Ogni artista, inoltre, potrà essere scelto da Armando Principe, Presidente della Casa d'Aste Prince Art, per avere una quotazione ufficiale delle opere con battuta d’asta, riportata nella sezione dedicata della rivista. Tante, poi, le opportunità offerte ai partecipanti. Tra le altre, la possibilità di esporre in fiere di livello internazionale che potranno fare da volano al lancio degli artisti in tutto il mondo, lì dove all’arte viene dato un grande valore anche dal punto di vista monetario. Tutti gli artisti che espongono a Firenze hanno avuto accesso al volume “Geni Contemporanei – Artisti di Valore”, nato da un’idea della casa editrice Prince Editor.

Artisti partecipanti 

Con opere fisiche: Amendola Ilenia; Balsamo Angela; Baroni Federica; Barrano Luisa; Bedocchi Ferruccio; Boccia Romilda; Bolzonella Larissa; Brigliadori Eleonora; Bruno Roberta; Buroni Nadia; Cacciola Marisa; Carletti Franco; Cerbone Biagio; Ciavarella Sergio; Civale Simone; Colombo Sergio; Coluccio Caterina; Consolo Ilaria; Corso Cecilia; Cupertino Rosita; De Andrès Josè Alfredo; De Luna Alejandro; Denise A.P.; Di Maurizio Roberta; Di Napoli Marco & Louis Cypher; Di Renzo Antonella; Digiuni Daniele; Dina Massimo; Faraci Emilia; Ferrera Monica; Filardi Domenico; Fogel Bobby; Gorfi; Grifoni Daniela; Idile Marco; Inferrera Ivan; Iotti Paola; Iozzi Conny; Italia Monica; Kalefi Miranda; Kaluzhyna Liliia; La Giusa Enza; Lanari Morena; LaRosa Gianni; Leone Rosa; Loliva Francesco; Loparco Anna Maria; Mancini Simona; Martino Raffaella “Raffa”; Massetti Sergio “Riciclart”; Mazza Raffaele; McMuller Andreas; Melcarne Barbara; Meler Wioletta Agnieszka; Meneghello Maria Elisabetta; Mezzani Antonella; Modin Mauro; Moriconi Guillemi Guillermo; Naccari Francesco; Narducci Giuseppina; Navarra Sebastiano Vincenzo; Nicoli Marco Luigi; Palesati Enza; Pettè Pina; Pillitteri Cetty; PolimateriArt Damiano Di Pietro & Alessandro Monti Liotti; Porta Nicola; Puccini Angela; Righi Antonietta; Rollo Antonella; Saad Eldin Magda; Sajeva Sara; Scanavini Paola; Scarpati Pasquale; Scoma Giorgia; Scuderi Angelo; Seelig Peter; Serri Gianluca, Sordoni Erika; Sorrentino Domenico; Stella Diego; Suriani Mia; Tamigi Elia; Tinè Angelo; Vaccherecci Maria Grazia; Veronesi Federica; Vuckovic Zoran; Ward Nancy Jo. Con 3 opere digital: Altuna Valeria; Apruzzi Domenica; Arabito Patrizio; Barone Nino; Bedocchi Ferruccio; Bolzonella Larissa; D.Roi; D’Amore Olindo; De Donatis Francesca; De Martino Massimo; De Mattos Rosario; De Michele Alessandra; De Rosa Anna; Del Magno Giovanna “NiNa”; Della Femina Gaetano; Fantini Simone; Feroci Alessandra; Giorgi Chiara; Gorfi; Ioannacci Mariarita; Itria Giovanna; Lanari Morena; Laurenti Anna; Lotito Donato; Mitidieri Nicola Fabrizio “NOSM”; Murzilli Antonella; Pannone Rita; Pettini Paola Augusta; Picardi Daria; Porras Fabiola; Praed Dannie; Santini Manuel; Scandura Claudio; Teresi Giovanni; Tkatchenko Victoria; Torres Celia M; Veneziale Carmen; Ward Nancy Jo. Con 1 opera digital: Abeledo Marisa; Acevedo Gabriela; Akande Olugbenga “Gbegi”; Astramskas Carlos; Barbagallo Sabrina; Barù Viviàn; Battiante Dina “Dinart”; Bonaventura Monica Isabella, Bonifacio Dario; Braccini Paolo “Brac”; Buzatu Alin Marius; Cammara Daniela; Campo Luigi; Cantore Nicoletta; Castro Teresa; Cesario Silvana; Chateauneuf Fanny; Cordaz Rosanna; Dall’Acqua Francesca “F.Da”; De Cristofaro Francesco; Delapierre Bianca; Di Meo Ilaria; Dottori Patrizia “PatlsHere”; Emanuele Mimmo; Ferrari Andrea; Fiorani Valter; Foresta Giusy; Franco Emilia “Emi”; Gervasio Mariela; Gessaga Mirko; Giordano Giovanni; Giorgi Chiara; Gissi Giuseppe “Pino Gi”; Gonzàlez Patricia; Gualandi Tiziana “Tijal”; Guarano Antonella “Quasi Circolare”; Gullo Milena; Licciardello Donata M.R.; Lolli Antonella “Loi”; Macaluso Fabiana; Marino Claudia; Marzoa Gustavo; Meta Gjergji “XhoXho”; Montefiori Erika; Monteleone Romina; Moretto Marta; Musella Annachiara; Ndiaye Mouhamed “Mooxamed”; Pagnozzi Paola; Pavone Marco; Pellegrini Elena; Pennesi Laura; Piatto Enzo; Piro Massimo “MaxArt Piro”; Pizzorno Rita; Pompa Donato; Portaleone Guido; Rivera Guillermina “Guikni”; Rizzi Giusy; Rutigliano Ennio; Sciuccati Massimiliano; Seri Katia; Sessa Maruska; Sirio; Tassinari Paola; Tocchini Paolo; Vandevelde Marc; Vigorito Pedro; Vinci Fabiàn; Zenadocchio Antonio.

Info utili


Il vernissage di “Arte Firenze 2019” è fissato per il 24 ottobre, alle ore 16,30. Interverranno il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, la Presidente di ArtetrA Veronica Nicoli; il Presidente della Prince Group Armando Principe; l’attrice e artista Eleonora Brigliadori; l’Art Director di “Bramandi Art House” Massimo Bramandi ed il critico e curatore d’arte Rosario Sprovieri. La mostra proseguirà fino al 5 novembre e sarà aperta dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle ore 19. La mostra rimarrà chiusa nei giorni festivi e sabato e domenica. La cerimonia di premiazione si terrà il 25 ottobre, alle ore 16, nella Sala delle Collezioni di Palazzo Bastogi. L’ingresso è gratuito, previa esibizione di un documento di riconoscimento.


 

Torna su
SalernoToday è in caricamento