Enzo Avitabile presenta il Bits: “Festival della libertà”

L’artista, ospite della quinta edizione presentata a Palazzo di Città, ha lanciato messaggi di solidarietà e integrazione. Dall'11 al 16 luglio, sei giorni dedicati alla musica, allo sport, al cibo, ai laboratori del gusto

La conferenza stampa di presentazione

Lo attendono, pazientano. Ne vale la pena: Enzo Avitabile è un fuoriclasse non solo quando produce musica ma anche quando parla di Bits Festival. Parte da lontano: “A sorpresa partecipai a un’edizione del Bits perché a Salerno c’era Luché, un fratello minore per me. Ascoltando e guardando ho scoperto i tratti distintivi del festival che sarà riproposto dall’11 al 16 luglio. Nel Bits ci sono elementi di integrazione, perché apre innanzitutto le porte allo scambio multigenerazionale. Siamo abituati – e sbagliamo – a distinguere la musica in giovane e meno giovane. Non è così: il nostro musicista più innovativo si chiama Roberto De Simone, ha 85 anni. Lo chiamiamo Rap, ma è parola sul ritmo. Oggi il Rap non è più genere musicale ma uno stato di coscienza. Il Bits, come il rap, sovverte la regola: la parola segue il ritmo seguendo più linguaggi e privilegiando l’accoglienza. Salerno è una città splendida, che accoglie attraverso l’acqua. Siamo tutti migranti alla ricerca della terra di nessuno, nella quale l’uomo parla attraverso il cuore. Il Bits è il festival della libertà: rispetta tutte le forme espressive ed ha coscienza che esista un’unica razza senza distinzioni, quella umana”.

Che cos’è il Bits Festival? Ha un nome corto – Bits è acronimo di Basket in the Street – ma un programma chilometrico, distribuito in sei giorni ad ingresso gratuito, nell’area antistante la Piazza Salerno Capitale. Dall’11 al 16 luglio, sarà un villaggio aperto dove poter dare libero sfogo alle arti di strada: non solo sport (basket tre contro tre, lo skateboard per il quale si è scherzosamente prenotato il vice sindaco Avossa, Roller, bici, calcio e beach volley) ma anche laboratori. Ce ne saranno tre, tutti in programma dalle ore 19 alle 20: l’arte bianca della pizza con possibilità di imparare, il 12 luglio, le tecniche d’impasto ricevendo anche un attestato di partecipazione (ospite l’assessore regionale alle pari opportunità Chiara Marciani, presente anche alla conferenza); il laboratorio musicale Drum Circle (15 luglio), il laboratorio su sport e alimentazione (16 luglio) per imparare a nutrirsi meglio. L’assessore Marciani inaugurerà anche il torneo di basket Pink femminile, che insieme a quello Gold maschile rientra nel circuito dello street ball italian tour nazionale, previsto il 14 luglio. L’inaugurazione del villaggio è fissata martedì 11 luglio, alle ore 18.30.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà possibile degustare pizze – Marco Di Pasquale ha annunciato la novità della pizza a portafoglio, preparato secondo un’antica ricetta – e soprattutto assistere a tanti concerti, tutti ad ingresso gratuito. Tutto il meglio del panorama musicale Rap, Hip-Hop e Pop internazionale nel programma completo: a calcare la scena saranno Guè Pequeno, che aprirà la rassegna l'11 luglio in concerto alle ore 22, e nei giorni a seguire Gold School (il 12 alle 22.30), Tonico e Morfuco, Mecna (il 13 alle 22.30) e Luchè (il 14 luglio). Volendo aprirsi ad un genere musicale diverso dal solito per abbracciare un’altra fetta di pubblico, la manifestazione ospiterà Enzo Avitabile e i Bottari (15 luglio) in uno scenario pop. A chiudere il cartellone musicale saranno il 16 luglio i Soleado e La Tribù che Balla, rispettivamente cover band di Pino Daniele e Jovanotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

Torna su
SalernoToday è in caricamento