Giovedì 19 gennaio, al Centro Sociale, si danza con Erodiade e Studio

Moving

Giovedì 19 gennaio, alle ore 21, il Centro Sociale di via Cantarella, a Salerno, ospiterà la seconda tappa di "MOVING”, la rassegna sulla danza con spettacoli riservati agli studenti in formula matinée (ore 10.30), più incontri con gli autori e workshop. Sul palco si esibiranno due compagnie, per altrettanti spettacoli: la ResExtensa con “Studi d'estasi: Erodiade” e Duo Danza/Teatrisospesi con “Studio”.

Lo spettacolo “Studi d’estasi: Erodiade”, realizzato con il contributo di Dario Manfredini, attinge alle pagine di Giovanni Testori e trasporta Erodiade in epoca rinascimentale, scelta che va a rafforzare quello che, come recita il sottotitolo, è il “monologo con testa di profeta”. Due sono le performances in programma: alle 10.30 per gli studenti del liceo “Alfano I” e alle 21.00 per il pubblico.

La doppia proposta di Moving ha in scaletta la performance del gruppo salernitano Duo Danza/Teatri Sospesi che presenta “Studio” firmato all’ideazione e alla coreografia da Serena Bergamasco, aiuto regia Carlo Roselli. Ad arricchire la proposta tersicorea di “Moving” ci sarà anche un workshop di danza contemporanea tenuto da Elisa Barucchieri. Il momento formativo, programmato durante la giornata, si terrà presso la sala danza del liceo coreutico salernitano.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Giornata della Memoria "Rudolf Hoss, il mostro di Aschwitz" a Salerno

    • Gratis
    • 26 gennaio 2020
    • art.tre associazione culturale
  • Locus solus a Nocera Inferiore

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 30 gennaio 2020
    • Fedele Studio
  • Detective al museo: va in scena "Delitto a vapore"

    • solo domani
    • 25 gennaio 2020
    • Museo Papi
  • "Years of denial live" arriva al Max Club di Salerno

    • dal 7 al 8 febbraio 2020
    • Max Club Live
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento