Concorso Nazionale Polifonico: il “Coro Calicanto” di Salerno conquista quattro premi

Diciotto sono stati i cori partecipanti, giunti da otto regioni italiane. A far da auditorium, per l’occasione, è stata la Collegiata di San Leonardo

Il coro con Silvana Noschese

Il decimo Concorso Nazionale Polifonico del Lago Maggiore a Verbania per voci miste, voci pari ed ensemble vocali riporterà per ben quattro volte il nome di Salerno nel suo albo d’oro e lo farà con Il Calicanto. Diciotto sono stati i cori partecipanti, giunti da otto regioni italiane. A far da auditorium, per l’occasione, è stata la Collegiata di San Leonardo. Il Coro Giovanile Il Calicanto ha di fatto rappresentato anche la Campania, in quello che è considerato uno degli appuntamenti più attesi nel settore della coralità in Italia ed in particolare nel Nord dello stivale.

Il premio

Per quanto riguarda i podi la giuria internazionale per la categoria Voci Pari ha assegnato alla formazione salernitana il secondo posto, consentendo così l’accesso al Gran Premio. La formazione diretta da Silvana Noschese ha portato a casa il primo posto per Categoria Cori Popolari con l’esecuzione del brano “Spunta il sol”; il Premio Speciale Feniarco per la migliore esecuzione del programma di maggior interesse artistico ed il Premio Speciale ACP per la migliore esecuzione di un brano popolare piemontese. Il risultato ottenuto a Verbania si lega a doppio filo con quello ottenuto alla prima edizione del Concorso di Canto Corale “Josef Grima”, anche in quest'occasione le formazioni dirette da Silvana Noschese, Milva Coralluzzo ed Eleonora Laurito  hanno conquistato quattro premi.

Il commento

Quest’importante riconoscimento s’inserisce in un discorso molto più ampio e che è alla base della Scuola di Coralità. Si tratta di una proposta globale di formazione che fa ruotare intorno alla voce la conoscenza delle soft skills, del ritmo, della coreografia, del canto, dello yoga del canto e della composizione. Il coro è da intendersi come un contenitore di ben altro, oltre la voce. C’è tutto un mondo che vibra dietro l’esecuzione di un brano e che racchiude in sé le sinergie formative che attingono al corpo nella sua totalità – spiega Silvana Noschese – Metodologia che da anni portiamo avanti anche nella formazione dei direttori. A Napoli è stata molto apprezzata Eleonora Laurito, 26 anni, che ha co-diretto con me l’Estro Armonico. È una giovane di talento che sta studiando per costruire un suo personale percorso”.

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Incidente tra due auto a Salerno: traffico in tilt

Torna su
SalernoToday è in caricamento