Tradizione, memoria e gusto al Borgo Sant'Anna al Porto, tra sapori nostrani e ninna nanne del passato

Nel suggestivo borgo, sarà possibile degustare olio extravergone biologico della tenuta Giuliani, l'inconfondibile croccante di nocciola dell'azienda agricola Nobile e, dulcis in fundo, "u buccacc e' mulignan" di Cristina De Vita

Tradizione, memoria e gusto, al Borgo Sant'Anna al Porto, il 26 luglio: la Claai di Salerno, in collaborazione con la Coldiretti e con il patrocinio del Comune di Salerno, propone una serata intrisa di sapori nostrani e antiche ricette made in Salerno.

Il programma

In particolare, nel suggestivo borgo, sarà possibile degustare olio extravergone biologico della tenuta Giuliani, l'inconfondibile croccante di nocciola dell'azienda agricola Nobile e, dulcis in fundo, "u buccacc e' mulignan", un tesoro sotto olio preparato dalla cuciniera vegana Cristina De Vita, nonchè le ninne nanne di Sant'Anna a cura dela scrittrice e ricercatrice, Maria Luisa Pesce. Per qualunque informazione, è possibile contattare la Claai al numero 800973307.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento