Su il sipario: Scena Teatro ospita Nadia Rinaldi e presenta "La Lupa"

Lo spettacolo "La Lupa", celebre novella di Giovanni Verga, darà il via alla serata di gala della seconda edizione del premio "Scena Teatro" 2019. Biglietto d'ingresso 10 euro. L'evento, in programma il 28 settembre alle ore 20.30 nell'Auditorium del Centro Sociale di Salerno, è organizzato dall'Associazione Scena Teatro con il patrocinio del Comune di Salerno e dell'Assessorato alle politiche giovanili.

Gli ospiti

In scena anche Nadia Rinaldi, attrice romana, il regista e attore Antonello De Rosa e soprattutto cinquanta stagisti. "I giovani e meno giovani, gli attori che si cimentano negli esercizi teatrali sono il nostro fiore all'occhiello - dicono gli organizzatori - Scena Teatro è  accreditata dalle Università di Salerno,Napoli e St.Andrews. Siamo presenti da 16 anni sul territorio, venti anni di abitazione al Teatro Terapia e Sociale". Riabilitazione nelle carceri, progetti scolastici teatrali fanno parte del bagaglio d'esperienza di Antonello De Rosa e Pasquale Petrosino, quest'ultimo direttore organizzativo dell'associazione. Alla conferenza stampa di presentazione, svoltasi a Palazzo di Città, è intervenuto l'assessore alle politiche giovanili giovanili Mariarita Giordano. 

L'attrice

Anche Nadia Rinaldi ha voluto far giungere il proprio saluto ai salernitani, attraverso gli organizzatori: "E' bello  - ha detto l'attrice romana - trasmettere sensazioni, emozioni e un linguaggio teatrale che tante persone vogliono conoscere. Sarò a Salerno già giovedì 26 settembre. Lo studio per i ragazzi è importante. Loro sono abituati alle scuole televisive che fanno diventare bravi in breve tempo. Il teatro è stato un po' lasciato indietro. Iniziare dal teatro è fondamentale: è la prima chiave per salire poi su tutti i palcoscenici del mondo. Reciterò e riceverò anche il premio Scena Teatro che è un bel riconoscimento. Mi fa anche pensare che sono quasi venti anni che faccio teatro. In bocca al lupo a tutti". Anzi ... alla Lupa. 

Il saluto istituzionale

“Eventi del genere confermano quanto la città di Salerno e l'amministrazione siano al fianco della cultura, ma sopratutto quanto sacrificio c'è dietro ad un lavoro del genere da parte dei protagonisti. Scena Teatro è una realtà che da tanto tempo continua ad essere protagonista e soprattutto in ambito sociale. Un importante e proficuo operato che va supportato con grande determinazione”, ha detto Mariarita Giordano, assessore comunale alle politiche giovanili.

L'emozione della vigilia

Antonello De Rosa, direttore artistico dell'Associazione Scena Teatro e del premio: “Siamo felici di proseguire questo lavoro e di essere presenti sabato con lo spettacolo La Lupa ed il premio Scena Teatro tutto al femminile. Ringrazio tutti di vero cuore ed in particolare i cinquanta stagisti che operano con il sottoscritto. Il teatro è vita e noi cerchiamo di essere protagonisti in questo senso. Pasquale Petrosino, direttore organizzativo dell'Associazione Scena Teatro: “E' sempre un grande onore organizzare questi eventi che offrono lustro alla nostra città ed al teatro. Dietro le quinte si palpita molto e non si vede l'ora di giungere alla conclusione per capire quanto di buono è stato fatto”. Alla conferenza ha partecipato anche Rosa Barra, responsabile di “Rosa Barra Event”, il cui operato ha interessato il percorso organizzativo del red carpet per la serata di sabato 28 settembre".

I premi

Al termine della rappresentazione, saranno consegnati riconoscimenti. Per l'impegno teatrale profuso attraverso una lunga carriera teatrale, saranno premiate Lucia Sardo, Vladimir Luxuria, Giò di Sarno, Margherita Rago e Nadia Rinaldi. Ospite d'eccezione, l'artista Mara Keplero

Le prossime tappe

Dal 30 settembre,, invece, spazio al 16esimo anno di vita del laboratorio teatrale di Scena Teatro con oltre duecento allievi: anche nel cuore della città vecchia, precisamente presso l'ex Chiesa di Sant'Apolonnia, dal primo giovedì di ottobre. Un laboratorio senza barriere, dai cinque ai novantanove anni, pronto ad accogliere anche i diversamente abili. Senza dimenticare i progetti che riguardano il sociale con in primo piano l'Icatt di Eboli, dove Antonello De Rosa insegna teatro e organizza spettacoli all'interno della struttura con i detenuti, e la Uildm di Salerno.

 


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Locus solus a Nocera Inferiore

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 30 gennaio 2020
    • Fedele Studio
  • “In ricordo di Roberto Murolo”: il recital di Espedito De Marino

    • Gratis
    • 19 gennaio 2020
    • SALA "PASOLINI "SALERNO
  • Nuovi corsi di lindy hop

    • da domani
    • Gratis
    • dal 16 al 23 gennaio 2020
    • CIF
  • Falò di Sant'Antonio: pasta e fagioli, castagne e vino a Mercato San Severino

    • Gratis
    • 17 gennaio 2020
    • Piazza Ettore Imperio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento