Il Gate Salerno ai nastri di partenza: ecco tutti gli eventi tra Salerno e Ravello

L'iniziativa promossa dai comuni di Salerno e Ravello e dalle associazioni culturali Effetti Collaterali e NewItalianBlood grazie al fondi europei prenderà ufficialmente il via venerdì 19 settembre

Parte il progetto "Gate Salerno. Genius Loci, Architettura, Territorio, Economia". L'iniziativa promossa dai comuni di Salerno e Ravello e dalle associazioni culturali Effetti Collaterali e NewItalianBlood grazie al fondi europei prenderà ufficialmente il via venerdì 19 settembre con l'inaugurazione alle ore 10.30 in Piazza Alfano I della mostra, “I colori dell’ombra”, una delle cinque installazioni selezionate nell’edizione 2013 del concorso Ombre d’artista. A seguire nel Complesso Monumentale di Santa Sofia sarà possibile visitare la mostra collettiva di tutti i progetti che hanno partecipato al Concorso Ombre d’artista 2013 e l’esposizione del "Premio NIB Top10 Under36" che promuove i giovani talenti architetti e paesaggisti italiani. Il Gate Salerno, infatti, proprio per la promozione dell'arte e della cultura in Campania lancerà ben due concorsi di stampo internazionale: l'edizione 2014 di “Ombre d’artista”, che consentirà la realizzazione d’installazioni di architettura temporanee che indaghino sul concetto di ombra da offrire alla città di Salerno nei mesi estivi, e il concorso “Parco del Colle Bellaria e Antenna Telecomunicazioni” che intende restituire il Parco panoramico alla comunità con un nuovo landmark urbano dal minimo impatto visivo ed elettromagnetico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venerdì 19 settembre, sempre nel Complesso Monumentale, alle ore 12 si terrà l'incontro pubblico con l’intervento dell'architetto Margherita Guccione, direttore del Maxxi Architettura a Roma. La kermesse continua sabato 11 e domenica 12 ottobre presso la sala stampa dell’Auditorium Niemeyer di Ravello dove si terranno incontri con amministratori, progettisti e imprenditori dal tema “Architettura, Economia Territorio”, pensati per recuperare il patrimonio storico monumentale abbandonato immaginando anche eventuali progetti di crescita e di sviluppo per Salerno, la sua provincia e la Costiera Amalfitana. Dal 5 al 15 novembre, invece, nella Chiesa dell’Addolorata sarà possibile seguire workshop, lezioni, laboratori, mostre e conferenze in cui interverranno grandi nomi dell’architettura contemporanea come Benedetta Tagliabue, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Rodolfo Tisnado, Massimo Alvisi, Maurizio Milan e Mario Cucinella. Un evento che vedrà coinvolti non solo professionisti ma anche studenti e chiunque sia appassionato di questi temi e della propria città e voglia partecipare alla critica sul necessario rinascimento urbano del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

Torna su
SalernoToday è in caricamento