Il 6 agosto XXIII^ edizione del Premio Contursi Terme

Gran galà della kermesse che coinvolge sei Comuni. Spettacolo, musica, una sfilata tra mito e storia e cinque riconoscimenti. Ospite d’onore il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La Regione Campania premia ancora una volta Contursi Terme, finanziando la XXIII edizione del Premio. Anche quest’anno la città delle terme potrà realizzare una serie di eventi promozionali del proprio patrimonio ambientale e culturale. Dal 6 agosto in poi Contursi sarà protagonista insieme ad altri Comuni che hanno costruito il partenariato con Contursi Terme. San Gregorio Magno, con la sua Baccanalia, Ricigliano, Romagnano al Monte, Santomenna e Castelnuovo di Conza sono i Comuni che costituiscono la rete di progetto. Per tutti un finanziamento di 150 mila euro.

Il via ci sarà il 6 agosto prossimo, con l’assegnazione dei premi. Quest’anno, in piazza Garibaldi ci sarà una serata condotta dalla brava e bella F atima Trotta, madrina di casa di Made in Sud, insieme ad Andrea Volpe. Ci sarà poi, per lo spettacolo, il comico Mariano Bruno ed il giovane artista Andrea Sannino. Spettacolo e premi si fondono con la moda. E quest’anno il sapore sarà particolarmente interessante. In Piazza Garibaldi sfileranno gli abiti che raccontano Contursi negli anni, in tutto il ‘900, una parte che sarà curata dalla Commissione Pari Opportunità.

I PREMIATI

Ma quest’anno sarà una edizione corposa soprattutto per i contenuti del Premio. Le statuette saranno cinque. Per la Cultura premio ad Enza Alfano. E questo sarà di certo un momento toccante per tutta la comunità perchè solo un mese fa Contursi ha perso l’anima della sezione Cultura, Lucio Rufolo, scrittore umorista, pneumologo del Cardarelli in pensione. “Con lui stavamo costruendo anche quest’anno il Premio, ma ci ha lasciato all’improvviso. A lui questa edizione sarà dedicata - annuncia il sindaco, Alfonso Forlenza- A Contursi, per ricordarlo, verranno Raffaele Messina, Carmen Pellegrino, Stefania Squillante, tutti scrittori pregiatissimi; poi ci sarà Francesca, la moglie di Lucio, i suoi due figli. Verrà ricostruito a Contursi, sia pure per una sera, un po’ quel cenacolo culturale che Lucio aveva costruito a Napoli e che spesso trasferiva a Contursi. Amici che certamente non ci lasceranno soli anche nei prossimi anni”.

Quest’anno, sarà a Contursi il ministro della Difesa Elisabetta Trenta. A lei il Premio Sicurezza e Difesa. Con il ministro ci sarà il saluto istituzionale con i sindaci del territorio, rappresentanti della Provincia, della Regione. Quindi sarà anche un momento di confronto perché il ministro possa conoscere il territorio. Per la sezione Foklore, premio ai Briganti e Bottari degli Alburni, un gruppo che da molti anni fa musica popolare, tradizionale, di grande eccellenza. Non sono professionisti, ma grandi appassionati al punto che, di fatto, professionisti lo sono diventati nel tempo. Sono di Sicignano degli Alburni e rappresentano quindi una eccellenza del nostro territorio. Il Premio ha sempre avuto grande attenzione per chi è vicino a noi, per chi costruisce e si impegna in tanti campi, come la musica, in questo caso.
Premio Giornalismo per Maria Teresa Lamberti, giornalista di Radio Rai 1. E’ una delle voci storiche del Giornale radio. Dal 2017 è conduttrice ed autrice del programma “VITTORIA, che racconta storie di donne che ce l’hanno fatta, tra successi, sacrifici, sfide.
Un premio speciale Contursani nel mondo sarà consegnato a Sal D’Elia, che ha avuto un grande successo in America con i ravioli. Una tradizione per la nostra gastronomia, che è diventata il suo lavoro ed il suo successo di Salvatore. A premiarlo ci sarà Salvo Iavarone, presidente di Asmef, l’associazione degli italiani nel mondo. 
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento