Un'Amatriciana d'aMare: al Castello Arechi, domenica 18 settembre, spaghettata di solidarietà

Un'Amatriciana d'aMare, 18 settembre, Castello Arechi

Il terribile terremoto che ha devastato il Centro Italia non ha cancellato soltanto edifici e vite umane. La Sabina, infatti, quella porzione di territorio “incastonata” fra Lazio, Umbria e Abruzzo che ha in Rieti il suo centro più importante e in Amatrice quello più caratteristico, è stata incenerita da un sisma che ha sepolto costumi, saperi e sapori. Accogliendo l’appello dell’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), l’Agenzia di comunicazione Mestieri e Sapori e la Società di Gestione del Castello Arechi hanno organizzato "Un'Amatriciana d'aMare", un evento benefico che contribuisca alla ricostruzione delle zone colpite. Domenica 18 Settembre 2016, dalle ore 20, negli spazi del Castello d'Arechi, si terrà una grande festa di gastronomia e spettacolo. Il ricavato sarà interamente destinato alla “Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana”, che quest’anno avrebbe toccato addirittura il traguardo della cinquantesima edizione.

L’evento del 18 settembre sarà patrocinato dal Comune di Salerno, dalla Provincia di Salerno e dall’UNPLI, quest'ultima promotrice dell’iniziativa nazionale “Un’Amatriciana per Amatrice”. Nel Piazzale delle Armi, saranno allestiti 2 paioli per la preparazione degli spaghetti all’Amatriciana. Agli Chef Giovanna Voria (“Agriturismo Corbella”, Cicerale) e Marco Follieri si unirà l’intero staff del Castello. Presenti anche Antonio Maisto (Pizzeria Signora Pummarulè di Salerno) con la sua pizza all’Amatriciana, Americo Galdi (Birrificio Arechi di Salerno), Rossella Cicalese (Azienda Vinicola Cicalese di Eboli), Augusta Longone (Pasticcia Cupcake di Salerno) ed Amaro Teggiano. Sul palco, invece, si alterneranno l’attrice Antonella Schiavone, che aprirà la serata, la sassofonista Giusi Di Giuseppe e infine la band “Max Maffia and the Empty Daybox”. Alcuni figuranti dell’Associazione “Il Contrappasso” ricostruiranno scorci medievali. La conduzione sarà affidata al giornalista Antonio Di Giovanni. Il costo d’ingresso al Castello è di 3 euro (degustazioni a parte). Il ricavato della manifestazione andrà al Comune di Amatrice. Tutti gli artisti e i produttori hanno sposato il progetto in modo totalmente gratuito. Informazioni ai numeri 3298467807, 3456150238 e 0892964015.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • Visita guidata al Parco Acheologico di Elea Velia: ecco i dettagli

    • dal 2 luglio al 30 settembre 2019
    • Parco archeologico Elea-Velia
  • Alla scoperta della Certosa di Padula con la guida Giuseppe Verga

    • dal 12 luglio al 31 dicembre 2019
    • Certosa di San Lorenzo – Padula
  • Acerno ospita la festa della montagna: ecco il programma e il menù

    • Gratis
    • dal 21 al 22 settembre 2019
    • Parco ex colonia montana
  • Salerno, mostra personale di carl t. chew - rcbz - reid wood, identity of artist / marginal active resistances two

    • Gratis
    • dal 25 agosto al 21 novembre 2019
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
Torna su
SalernoToday è in caricamento