Il 29 aprile, Invasioni digitali ad Auletta con Franco Arminio

Il poeta e scrittore Franco Arminio


Sabato 29 aprile ritornano le Invasioni digitali ad Auletta, il fenomeno culturale di stampo social che sta conquistando l'intera penisola. Per partecipare bisogna munirsi di smartphone, fotocamera o videocamera, insomma di tutto ciò che serve per realizzare contenuti da condividere sui social network utilizzando i tag #invasionidigitali2017, #invadiamoauletta, #Umanesimodellemontagne.

Lo scopo delle Invasioni digitali è valorizzare il patrimonio artistico-culturale italiano, attraverso l’uso dei nuovi mezzi di comunicazione, per attivare nuovi meccanismi di interazione e di fruizione delle proposte culturali. Il raduno dei partecipanti è previsto presso il Palazzo Monumentale dello Jesus, via XXV aprile, alle ore 15.30. La visita guidata nel centro storico è organizzata da Tanagro Live Eventi e “I Love Vallo di Diano”, con il sostegno di Tanagrart, nell'ambito della VIII Festa del carciofo bianco Tanagro, a cura della Pro Loco di Auletta. Il tema dell'edizione 2017 sarà l'Umanesimo delle montagne, con un ospite d'eccezione. Sarà presente, infatti, Franco Arminio, poeta, scrittore, regista e paesologo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Detective al museo: va in scena "Delitto a vapore"

    • solo domani
    • 25 gennaio 2020
    • Museo Papi

I più visti

  • Giornata della Memoria "Rudolf Hoss, il mostro di Aschwitz" a Salerno

    • Gratis
    • 26 gennaio 2020
    • art.tre associazione culturale
  • Locus solus a Nocera Inferiore

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 30 gennaio 2020
    • Fedele Studio
  • Detective al museo: va in scena "Delitto a vapore"

    • solo domani
    • 25 gennaio 2020
    • Museo Papi
  • "Years of denial live" arriva al Max Club di Salerno

    • dal 7 al 8 febbraio 2020
    • Max Club Live
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento