"Porte aperte, viaggio nell'Italia che non ha paura": Marazziti a Salerno e Cava

Eventi speciali il 22 febbraio a Salerno e a Cava de’ Tirreni. L’occasione è un libro, Porte Aperte. Viaggio nell’Italia che non ha paura (edizioni Piemme) e l’incontro con l’autore, Mario Marazziti, una vita con la Comunità di Sant’Egidio come portavoce in mediazioni di pace e programmi innovativi per i giovani, la cura degli anziani a casa, le persone più in difficoltà, per i diritti umani.
 

La scheda

Scrittore, saggista, Marazziti è stato presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati nella scorsa legislatura, nonché co-fondatore della Coalizione Mondiale contro la Pena di Morte. Con Sant’Egidio Salerno e Migrantes al Salone Bilotti dell’Archivio di Stato di Salerno, in piazza Abate Conforti, sabato 22 febbraio alle 10.30, aiutato da Angelo Scelzo, Antonia Autuori, Antonio Bonifacio e da letture, testimonianze ed interventi musicali; e al Palazzo Vescovile di Piazza Duomo a Cava de’ Tirreni, alle 17.00, con l’Associazione Eugenio Rossetto, l’Associazione Pietre Vive, Migrantes e la Pastorale sociale della Diocesi di Amalfi e Cava de’ Tirreni, c’è una grande occasione per scoprire un’altra Italia, un’altra Salerno, raccontata nel libro di Marazziti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Artistamps interfolio all’encyclopedie covid-19: ecco la mostra

    • Gratis
    • dal 28 aprile al 28 giugno 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Coronarte, gli artisti si raccontano ad Andrea Speziali in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 marzo al 5 giugno 2020
    • Casa Speziali
  • #iomiallenoacasa con Agnese (evento su Youtube)

    • Gratis
    • dal 29 marzo al 31 luglio 2020
    • https://www.youtube.com/channel/UCv6hS1gY1EEtLJCGzoO8zGg
  • #globalviralemergency/fate presto - l’arte tra scienza, natura e tecnologia

    • Gratis
    • dal 30 marzo al 13 giugno 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento