Giffoni Experience, i protagonisti di Gomorra ospiti al festival

Il successo riscosso in tv porterà i giovani protagonisti di "Gomorra" al face-to-face con i piccoli e grandi giurati del Giffoni Film Festival il 19 luglio

Arrivano a Giffoni i protagonisti della serie tv tutta italiana "Gomorra". Il successo riscosso in tv porterà i giovani protagonisti di "Gomorra" al face-to-face con i piccoli e grandi giurati del Giffoni Film Festival il 19 luglio: Marco D’Amore e Salvatore Esposito, protagonisti della serie tv dell’anno, che ha frantumato tutti i record di audience catturando l’attenzione e l’interesse di pubblico e critica, saranno ospiti della 44esima edizione del festival per ragazzi. I due bravissimi attori incontreranno le giurie ufficiali del GFF e con loro parleranno della loro esperienza di attori del Sud che hanno raggiunto il successo e la visibilità del grande pubblico, soffermandosi soprattutto sulla serie tv  di cui sono protagonisti: “Gomorra – la Serie”, ideata dallo scrittore Roberto Saviano, basata sul suo omonimo libro, diretta da Stefano Sollima, Claudio Cupellini, Francesca Comencini, prodotta da Sky, Cattleya, Fandango e Beta Film e in onda su Sky Atlantic. Marco D’Amore, alias Ciro Di Marzio detto "L'immortale", riceverà il Premio Giffoni Award, mentre a Salvatore Esposito, ovvero il boss Genny Savastano, toccherà l’Explosive Talent Award, ovvero premio per la già promettente carriera. Marco D’Amore, casertano classe 1981, a teatro è stato diretto da Toni Servillo, Andrea Renzi, Elena Bucci. Nel 2007 ha fondato insieme allo sceneggiatore Francesco Ghiaccio la compagnia “La piccola società” ed è regista e interprete degli spettacoli “Solita Formula”, “L’albero”, “Il figlio di Amleto” e “L’acquario” scritti da Francesco Ghiaccio. Al cinema è stato protagonista affianco a Toni Servillo in “Una vita tranquilla”, diretto da Claudio Cupellini, nell’estate del 2011 è diretto dal regista premio Oscar Susanne Bier nel film “Love is all you need”, con Pierce Brosnan. Sempre nel 2014 è protagonista del film “Perez”, al fianco di Luca Zingaretti per la regia di Edoardo De Angelis. Salvatore Esposito, classe 1986, ha studiato alla Scuola del cinema di Napoli e il suo primo approccio col cinema risale al 1991, a soli 5 anni, con una comparsa nel film "Carne", mentre è del 2002 il primo impatto con la recitazione nel film "Cuore Napoletano". Ha fatto il suo esordio televisivo nel 2013 ne “Il clan dei camorristi”, prima di quel provino così fortunato e della consacrazione definitiva con "Gomorra".

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Traffico di droga tra Piana del Sele e Calabria:15 arresti, sequestrati 12mila euro e due pistole

  • Treno non si ferma in stazione, i pendolari lo inseguono e il macchinista torna indietro

  • Choc a Sanza, mucche e vitelli trovati morti insanguinati in una strada

Torna su
SalernoToday è in caricamento