Medaglia d'oro della “Ligue Universelle du Bien Public" all'endocrinologo Francesco Orio

Orio, ricercatore salernitano tra i massimi esperti mondiali in Endocrinologia ginecologica, è il primo scienziato italiano a ricevere questo prestigiosissimo riconoscimento internazionale

La premiazione

Sono state rese pubbliche le motivazioni per le quali il 12 dicembre scorso, al Palazzo dell’Unesco a Parigi, è stata consegnata al professore Francesco Orio la Medaglia d’Oro della Ligue Universelle du Bien Public. Ieri le congratulazioni del sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, il quale ha ringraziato con orgoglio e a nome di tutta la città l’attività di ricerca e clinica dell’endocrinologo salernitano, già inserito nella lista dei più importanti scienziati italiani nel mondo (“Top ItalianScientists” della Via Academy).

Orio, ricercatore salernitano tra i massimi esperti mondiali in Endocrinologia ginecologica, è il primo scienziato italiano a ricevere questo prestigiosissimo riconoscimento internazionale, che è stato conferito per alti meriti scientifici a livello mondiale e per le iniziative sociali in campo medico. Infatti la motivazione del riconoscimento risiede proprio nell’impareggiabile impegno nel bene pubblico attraverso la medicina. Tra le personalità premiate nel passato spiccano i nomi dei presidenti americani Roosevelt e Kennedy, lo scrittore Raoul Follereau, la santa Madre Teresa di Calcutta e l’astronauta Armstrong. Ancora un riconoscimento importantissimo per il giovane prof. Orio, a coronamento di una brillante carriera i cui punti saldi sono l’amore per la ricerca in Medicina e la diffusione e promozione delle conoscenze e del sapere in campo endocrino.

L’importante riconoscimento consegnato al prof. Orio ha spinto il primo cittadino a rendere pubblico un messaggio di rallegramento: “A nome mio personale e della Civica Amministrazione esprimo i più vivi rallegramenti per la prestigiosa onorificenza ricevuta. E’ un riconoscimento meritato che onora la nostra comunità custode della memoria storica e scientifica della Scuola Medica Salernitana. Il suo impegno per il progresso della scienza e della cura è ispirato da valori altissimi d’umanità, solidarietà, impegno professionale e scientifico. E tutti noi gliene siamo profondamente grati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Caso sospetto di Covid-19: chiuso temporaneamente il Pronto Soccorso a Nocera

Torna su
SalernoToday è in caricamento