"Carabinieri nell'Arte": tutto pronto per la mostra di pittura a Salerno

La denominazione del percorso, che propone diverse opere dell’artista, intende esplorare diversamente l’immagine dell’Arma nella sua quotidianità, dal punto di vista di chi la vive anche artisticamente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Fino al 16 dicembre, negli spazi del Porticato Alfano I (accanto al Tempio di Pomona) a Salerno, si svolgerà la mostra di pittura sull’Arma dei Carabinieri, realizzata dal pittore Gesuino Pinna, Maresciallo dei Carabinieri, intitolata “Carabinieri nell’Arte”. L'obiettivo è esplorare diversamente l’immagine dell’Arma nella sua quotidianità, dal punto di vista di chi la vive anche artisticamente. La qualità delle opere è di indubbio valore, visto anche lo spessore dell’artista, in arte “Janas”.

La scheda

Cagliaritano di formazione autodidatta, rispettoso della natura e amante dell’arte, inizia a disegnare e a dipingere da giovanissimo ottenendo lusinghieri ed importanti riconoscimenti. La passione per l’arte lo spinge a studiare gran parte delle tecniche pittoriche, cogliendo stimoli fecondi da Monet, Picasso, Dalì, Van Gogh, Kandinskij, De Chirico. Recentemente, dopo un lungo periodo come figurativo (durato oltre 35 anni), si avvicina al mondo dell’espressionismo e riprende la sua attività espositiva partecipando a numerose mostre personali e collettive, nazionali e internazionali, dove riscuote un grande successo, attirando l’attenzione dei critici e delle più importanti e storiche gallerie italiane. Nei suoi dipinti l’artista usa particolarmente la forza del colore e il movimento della pennellata, ma oggi è la spatola a primeggiare nelle sue opere. L’11 dicembre 2019, si recherà in Roma, presso la Santa Sede, per incontrare Papa Francesco, dove, nel corso dell’Udienza Generale, gli donerà un’opera pittorica, da lui realizzata, dal titolo “Coscienza”. La mostra, organizzata con il coordinamento del Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno e grazie all’ospitalità della Curia Vescovile, consolida ancora una volta l’indissolubile legame tra la Benemerita ed il territorio.

Torna su
SalernoToday è in caricamento