Notte Bianca 2011, la pioggia non ferma visitatori e salernitani

Nonostante le avverse condizioni atmosferiche centinaia e centinaia di persone si sono riversate in strada in occasione dell'attesissimo evento organizzato dalla Cidec nella zona orientale della città. Disagi al traffico

La Notte Bianca

Nonostante la pioggia che dalle 22 e 30 si è riversata incessante su Salerno sono state centinaia e centinaia le persone che si sono recate in strada nella zona orientale per l'attesissima Notte Bianca organizzata dalla Cidec. Un evento molto atteso, dislocato da Mercatello a Torrione con tre palchi per ospiti famosi del mondo della musica, dello spettacolo e del cabaret. La pioggia non ha fermato i salernitani e i visitatori: ombrelli aperti per assistere alle performance di Gigi e Ross, di Fausto Leali, dell'incazzatore personalizzato, solo per citarne alcuni.

Immancabile lo show del sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che dal palco di Piazza della Libertà a Pastena, durante lo spettacolo di Gigi e Ross, ha salutato i salernitani presenti e augurato buone feste a tutti. Nel pomeriggio il primo cittadino aveva acceso l'albero in piazza Portanova insieme ad Eleonora Daniele.

Negozi aperti sino a tardi, la pioggia inizia a farsi più forte: alcuni cercano rifugio in qualche locale o nei negozi, altri imperterriti restano in strada per assistere alle performance delle cover band dei Queen (i Queeners) di Michael Jackson (Jacksonmania) e dei leggendari Pink Floyd (Shiny Diamonds). Disagi al traffico veicolare segnalati su via Raffaele Mauri e nelle traverse attigue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento