Musica e calcio al memorial “Lello Procida”: quadrangolare a San Cipriano Picentino

Sui campi del Centro Sportivo Fiore di Campigliano, sabato 26 maggio dalle ore 10, si svolgerà il quadrangolare in memoria del trombettista, ad un anno dalla sua scomparsa. Ingresso libero

Lello Procida con la Salernitana amatoriale del 1980

Lo si incontrava nella Salerno storica, Raffaele (detto Lello) Procida, che ha sempre vissuto trasmettendone i saperi, le tradizioni, gli aneddoti, al fianco del suo amico Antonio Marzullo, anche sui campi di calcio, con la maglia azzurra della Filarmonica “G.Verdi”, seguendo i dettami dell’estetica musicale contemporanea, secondo cui il temine “musica” indica una famiglia di eventi sonori nella quale sono compresi suoni, rumori e silenzio, la vita stessa dell’uomo, che sia musica anche il piede che impatta il pallone.

L’iniziativa

Ad un anno dalla scomparsa avvenuta lo scorso agosto, il I flauto della Filarmonica “G.Verdi”, ha voluto onorarne la memoria, promuovendo un Quadrangolare di calcio, sua grande passione, sui campi del Centro Sportivo “Club Fiore” di Campigliano di San Cipriano Picentino, che si svolgerà sabato 26 maggio, a partire dalle ore 10. Il torneo è un Quadrangolare di calcio a 7 tra le squadre che hanno avuto la fortuna e l’onore di avere tra le loro fila, nel corso degli anni, il caro amico Raffaele. Il mini-torneo si svolgerà in due partite da 30 minuti l’una, arbitrate dal Sig. Giancarlo Cirillo, al termine delle quali le due vincenti si sfideranno per il primo e secondo posto, mentre le perdenti si contenderanno la terza e la quarta piazza. I protagonisti, tra cui leggiamo anche i nomi di Antonio Marzullo, segretario artistico del Massimo cittadino e di diversi altri musicisti andranno a formare le squadre della Old Salernitana con Greco Alfredo - Pepe Alessandro - D’Elia Luciano - Antonucci Giuseppe - Arrigo Aldo - Severino Biagio - Campanella Titto - Senatore Franco - Senatore Ciro – Franco Federico; I ragazzi del venerdì, che schiererà Longo Emilio – Testa Armando – D’Angelo Nicola – Altamura Alberico – Lanzara Franco – Truono Giovanni – Sorriento Massimo – Mautone Simone - Altamura Alfredo – Policastro Carlo; la Procida Family, con Procida Antonio – Procida Sabatino – Pastore Carmine – Galluzzi Michele – Romeo Antonio – Eliseu – La Rocca Vinicio – Chino Gaetano – Vitolo Daniele e lo squadrone del massimo cittadino, il Team Teatro Verdi, con in porta l’oboista Antonio Rufo, già saracinesca dell’Altavilla Silentina, Parisi Matteo – Giordano Fabrizio – Melillo Giuseppe – Marzullo Antonio – Zerella Alessandro – De Castris Sergio – Falzarano Gaetano – Cuccia Francesco – Parisi Orlando – Nunziata Pietro – Smaldone Giancosimo. Sugli spalti del centro Fiore, tanti amici e i suoi allievi della Scuola Media Torquato Tasso, capitanati dal direttore scolastico Elvira Vittoria Boninfante.

Il commento

Emozionato l’organizzatore dell’evento sportivo Antonio Senatore che spiega: “Ho voluto fortemente questa piccola manifestazione per ricordare un grande amico con il quale ho condiviso quasi mezzo secolo di sincera amicizia, tra musica e campi da calcio. Sono certo di interpretare il pensiero di tanti amici, perché Lello era l’amico di tutti, e devo dire che siamo andati ben oltre le aspettative perché saranno in tanti a partecipare all’evento sia come giocatori che come semplici spettatori. Mi è stato chiesto di allargare il cartellone, ma in questa prima edizione, vista anche la mia inesperienza non andremo oltre le quattro formazioni. Spero vivamente che la manifestazione possa ripetersi anche negli anni a venire, rendendola sempre più competitiva e aperta a più squadre, dando vita ad un vero e proprio torneo da svolgersi in più giorni”. 

La biografia

Lello nato a Battipaglia ha vissuto la trasformazione dell’ Istituto Umberto I nell’attuale Conservatorio “G.Martucci” di Salerno che agli inizi degli anni 70 era una sede staccata del Conservatorio “S.Pietro a Majella” di Napoli. Nel 1977, dopo il conseguimento del diploma in tromba, Lello svolse il servizio militare presso la Banda Musicale dell’Esercito e dal 1978 inizia una lunga collaborazione, come professore d’orchestra, con il Teatro dell’Opera di Roma che termina nel 1987. Nel 1980 entra nel mondo della scuola come docente di Educazione Musicale e negli ultimi anni diventa il beniamino dei professori e degli alunni della Scuola Media Statale “T.Tasso” che egli stesso amava definire “La scuola più importante dell’universo”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento