De Rosa e Amarante "Spaccapaese": Cocco di mamma al Centro Sociale

Gerardo Amarante

"Va bene così", è solito dire Gerardo Amarante nei suoi esilaranti spettacoli di cabaret, mentre il pubblico ride e applaude la versione "Spaccapaese" della Regina Elisabetta. Amarante, volto noto in Campania e in provincia di Salerno, in particolare nell'Agro, debutterà il 21 aprile alle ore 21 al Centro Sociale di via Cantarella, a Salerno, in virtù di un gemellaggio artistico con Antonello De Rosa. Insieme porteranno in scena "Cocco di mamma". Il contesto però è diverso.

"Questo è il racconto – spiega il drammaturgo salernitano Antonello De Rosa– del rapporto tra una madre e suo figlio, a volte idilliaco, altre conflittuale fino a sfociare in un crimine. Siamo partiti da una ricerca dei peggiori titoli di cronaca per entrare nel vivo della morbosità che può portare, nel peggiore dei casi, all’omicidio. Ci sono anche elementi di frivolezza che ci hanno evitato di scivolare nel macabro. In uno degli sketches, ad esempio, una madre non accetta che il figlio decida di aprire una fabbrica per produrre conserve ma vuole piuttosto che diventi magistrato, con la speranza neanche troppo celata, che possa venire ammazzato consentendole di partecipare ai talk show e finire sotto i riflettori. Ho cercato di salvaguardare le origini di Amarante creando una situazione farsesca sul palco, non troppo rigorosa".

I costumi sono di Liana Mazza, le luci a cura di Francesco e Giuseppe Ferrigno, assistente alla regia è Maria Russo. La direzione organizzativa è di Pasquale Petrosino. Info e prenotazioni: 3922710524.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Locus solus a Nocera Inferiore

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 30 gennaio 2020
    • Fedele Studio
  • "Years of denial live" arriva al Max Club di Salerno

    • dal 7 al 8 febbraio 2020
    • Max Club Live
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento