Nozze d'argento per la StraSalerno, la città va di corsa: ecco il programma

L’A.S.D. Atletica Vis Nova in collaborazione con il Comune di Salerno, ha organizzato la mezza maratona sulla distanza di 21,097 chilometri. A margine della presentazione, l'assessore allo sport Caramanno replica a Lotito, co-patron della Salernitana

Foto archivio

Ritorna il 20 ottobre la "StraSalerno Half Marathon”, organizzata dall’A.S.D. Atletica Vis Nova, in collaborazione del Comune di Salerno. Si correrà sulla distanza di km 21,097. La manifestazione per le società Fidal della Regione Campania è valida per l’assegnazione dei titoli di campione regionale di società di maratonina maschile e femminile

Sport e storia

Metà tracciato verrà corso sul lungomare e l´altra metà nel cuore della città. Il parcheggio, controllato dalla polizia urbana e gratuito, sarà ubicato in via Carella, zona partenza/arrivo. Spogliatoi con docce con acqua calda presso la piscina Simone Vitale a Torrione. Per i non tesserati, sono stati creati due percorsi non competitivi di 2.5 Km e 10.5 Km.

Il saluto istituzionale e l'anticipo di orario

"Venticinque anni di Strasalerno - ha detto l'assessore allo sport Angelo Caramanno - è una manifestazione storica per la nostra città. E' stata un traino per il movimento running che a Salerno è ormai è esploso. Il popolo dei runners si organizza in società e occupa tutti gli spazi della città: per correre non servono strutture. Ci sono state coincidenze importanti in questo periodo, compreso lo svincolo autostradale chiuso al traffico -, che incidono sulla mobilità e sulla viabilità interna. Uno stimolo ad una riflessione più ampia può arrivare dal fatto che se ci sono tante manifestazioni congiunte, in grado di bloccare Salerno, vuol dire che Salerno funziona. Cerchiamo dunque di ridisegnare una mappa, non delle corse ma dei percorsi. L'autostrada è chiusa e quindi abbiamo chiesto la disponibilità agli organizzatori di anticipare la corsa: si correrà presto ma non sarà un problema". L'epicentro della corsa sarà Lungomare Tafuri, da dove verrà dato il via alle ore 8 per la mezza maratona, chiamata ad assegnare i titoli regionali sulla distanza, e per la 10,5 km. Alle 8:00 scatterà la Strasalerno Family, una passeggiata nel centro della città della lunghezza di 2,5 km. L’orario di partenza è stato anticipato su richiesta esplicita del Comune di Salerno. Le iscrizioni saranno aperte anche nel weekend dedicato alle gare, presso i tavoli della segreteria. Tra i tantie servizi previsti, i partecipanti avranno a disposizione spogliatoi e docce presso la limitrofa Piscina Vitale e prcheggi gratuiti in via Carella, previa esposizione di una copia del tesserino Fidal/Runcard. Ai vincitori assoluti andranno 500 euro.

Il seme che germoglia

"La StraSalerno promuove lo sport in Campania - dice Sandro Del Naia, presidente regionale FIDAL -. La Vis Nova ha sempre affiancato alla manifestazione valori importanti e quest'anno ha dato spazio alla lotta all'autismo. Siamo onorati di promuovere e incoraggiare manifestazioni importanti: la mezza maratona di Salerno è una delle più antiche, ha fatto storia e ha prodotto la cultura dello sport e dell'atletica. Oggi in strada vediamo cIorrere tante persone: se accade, significa che la famiglia Ferrigno ha piantato un seme che germoglia". 

La replica a Lotito

A margine della presentazione della StraSalerno, l'assessore allo sport Caramanno replica a Lotito, co-patron granata. In una intervista concessa al Correre dello Sport, il presidente laziale e azionista della Salernitana aveva parlato di volontà di portare in alto la squadra dell'ippocampo, "stimolato anche da alcune strumentalizzazioni, poi c'erano stati anche interventi della politica". Caramanno risponde: "L'amministrazione in ogni caso è stata sempre vicinissima alle esigenze della Salernitana. Sfido Lotito a dire che non abbia fin qui trovato la nostra disponibilità ad ogni tipo di richiesta o collaborazione fosse necessaria. Se poi gli stimoli del governatore De Luca sono serviti a fargli fare una squadra in grado di competere per la Serie A, ben vengano: gliene facciamo fare un altro paio, così magari l'anno prossimo vinciamo anche il campionato. Sono assolutamente certo che non c’entri l’organizzazione del Centenario: eravamo partiti insieme e poi ognuno ha fatto le proprie scelte. Adesso abbiamo un solo obiettivo: non solo la crescita dello sport ma, nel caso di specie, la crescita della Salernitana, perché Salerno è la Salernitana. Corriamo tutti nella stessa direzione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento