All'insegna della femminilità gli spettacoli all'Arbostella di Salerno

Si chiude con due spettacoli all'insegna delle donne il sipario sul Teatro Arbostella di Salerno. Venerdì 16 e sabato 17 maggio vanno in scena rispettivamente “E’ una voce di donna la mia” e "Brigantesse se more": sette sono i personaggi della scena del primo spettacolo, sette donne colorate da diverse tonalità che si fondono in un arcobaleno di emozioni che urlano, sussurrano, vivono le loro suggestioni, le loro paure, i loro timori, i loro dolori, le loro angosce, i loro turbamenti, i loro desideri, le loro speranze, le loro gioie. Se con “E’ una voce di donna la mia” della compagnia “Oltre il Teatro” si affronta un viaggio interiore personale a ritroso che parte dall’età matura, passando dall’adolescenza, arrivando all’infanzia, in "Brigantesse se more", dell’associazione culturale Iride, si racconta il viaggio d'arme e d'amore di Giuseppina Vitale, Marianna Della Bella e Filomena Pennacchio accanto ad Agostino Sacchitiello, Antonio Manfra e Giuseppe Schiavone. Amore, soldi, consapevolezza della mancanza di alternativa: Giuseppina, Marianna e Filomena avevano ognuna le proprie ragioni per far parte delle bande dei briganti, e nessuna di questa riconducibile alla semplice mancanza di carattere o di moralità.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Musica, mercatini, cibo, artisti di strada: PasquettArt ad Agnone Cilento

    • Gratis
    • dal 12 al 13 aprile 2020
    • Agnone Cilento
  • Lindy Hop a casa, a distanza: ecco l'iniziativa "Continuiamo a ballare Challenge"

    • Gratis
    • dal 10 al 31 marzo 2020
    • Salerno
  • Coronarte, gli artisti si raccontano ad Andrea Speziali in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 marzo al 5 giugno 2020
    • Casa Speziali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento