“Vicini di stalla” in scena al Teatro Italia di Eboli

Martedì 15 dicembre al Teatro Italia di Eboli va in scena "Vicini di stalla". Secondo appuntamento della rassegna teatrale organizzato dalla direzione del teatro ebolitano e patrocinata del Comune in collaborazione con il Rotary Club e l'associazione Colpo di Scena: in scena Antonio Grosso e Francesco Stella per uno spettacolo dove il pubblico si potrà divertire,toccando il tema della natività da un punto di vista insolito ma senza cadere nell’irriverenza e senza offendere il sentimento religioso di chi assiste alla commedia. La trama è tutta concentrata su un evento di ordinaria cronaca: all’ombra della nascita del Messia, due pastori sono in fuga da un tragico fatto di sangue con la loro asinella, speranzosi di non essere riconosciuti da nessuno per evitare così una sicura condanna a morte. Sulla scena si esibiranno anche Ciro Scalera, nel ruolo di Armonio, Antonello Pascale nel ruolo dell’improbabile rabbino Arcadio che disegna i contorni di un “guappo” della migliore commedia napoletana, e Federica Carruba Toscano, la prostituta Sara, anche lei emigrante come tutti gli altri, sfrontata e sincera nel rapporto con i due pastori e lo stesso Grosso nel ruolo dell’altro pastore, Corallo. La regia sarà curata da Ninni Bruschetta. Info 0828 365333.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Artistamps interfolio all’encyclopedie covid-19: ecco la mostra

    • Gratis
    • dal 28 aprile al 28 giugno 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Coronarte, gli artisti si raccontano ad Andrea Speziali in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 marzo al 5 giugno 2020
    • Casa Speziali
  • #iomiallenoacasa con Agnese (evento su Youtube)

    • Gratis
    • dal 29 marzo al 31 luglio 2020
    • https://www.youtube.com/channel/UCv6hS1gY1EEtLJCGzoO8zGg
  • #globalviralemergency/fate presto - l’arte tra scienza, natura e tecnologia

    • Gratis
    • dal 30 marzo al 13 giugno 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento