Benedizione degli animali, cagliata, tanta musica: è tempo di "turniata"

Viene organizzata a San Gregorio Magno e a Ricigliano in onore di San Vito, Santo protettore degli animali. Tradizione, fede e folclore si rinnovano ogni anno

Tradizione, fede e folclore si rinnovano ogni anno a San Gregorio Magno ed a Ricigliano. In onore di San Vito, protettore degli animali, è organizzata la "turniata", che consiste nel far girare mandrie e greggi per tre volte intorno alla Cappella del Santo, in segno di abbondanza e prosperità.

Il programma

A San Gregorio Magno, l'appuntamento è fissato in Piazza San Vito, domenica 15 giugno. La turniata è un'occasione di festa a cielo aperto: sarà possibile anche assistere alla preparazione della cagliata e assaggiarla. Un pastore toserà le pecore, in ossequio al rito tradizionale.

A Ricigliano

La turniata sarà rinnovata, come ogni anno. Si comincia poco dopo le 11 ma all'alba, alle 5.30, il suono dei campanacci già scandirà il ritmo della festa. Gli stand esporranno prelibatezze da gustare. In serata, spazio allo spettacolo musicale e ai fuochi pirotecnici.

La foto che pubblichiamo è di Gabriele Malpede, tratta dalla pagina fb "Turniata San Vito Ricigliano - Camuna".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

Torna su
SalernoToday è in caricamento