Amalfi, tutti in posa per il concorso "Wiki loves monumets 2014"

L'assessore Daniele Milano: "Abbiamo aderito con entusiasmo a Wiki Loves Monuments, importante progetto che sposa concetti a noi cari, quali la valorizzazione del patrimonio culturale e l'innovativa promozione sul web, grande platea internazionale".

Amalfi in gara per il "Wiki Loves Monuments 2014", il concorso fotografico internazionale di Wikimedia Italia. A settembre parte la terza edizione italiana di "Wiki Loves Monuments" e Amalfi ci sarà: l'amministrazione comunale ha deciso di aderire al progetto che lo scorso anno si è rivelato il più grande del mondo, tanto da entrare di diritto nel Guinness dei Primati. In virtù di tale scelta, l’amministrazione comunale di Amalfi, guidata dal sindaco Alfonso Del Pizzo, ha scelto di “liberare” i gioielli di sua proprietà, tra i quali spiccano il suggestivo Arsenale della Repubblica (foto), il Cimitero Monumentale, Palazzo San Benedetto, il Salone Morelli, l’ex Convento dei Cappuccini, Villa Hermitage, i Monumenti a Flavio Gioia e ai Caduti e le Fontane di S.Andrea, dello Scario e di “Cap e’ Ciucc”, nonché il Torrione di S. Francesco e la Torre del Capo di Vettica. Questo consentirà a turisti, cittadini o semplici appassionati di poter fotografare i suddetti monumenti concedendone l'immagine in uso come un qualsiasi "open data" attraverso una licenza libera Creative Commons. Tutti a rispolverare le macchine fotografiche e la propria cretività, quindi, dato che il concorso è vicino: "Abbiamo aderito con entusiasmo a “Wiki Loves Monuments” - ha dichiarato Daniele Milano, Assessore al Turismo e alla Cultura di Amalfi -  importante progetto che sposa concetti a noi cari, quali la valorizzazione del patrimonio culturale e l’innovativa promozione sul web, grande platea internazionale. Sarà una bella occasione per scoprire ed apprezzare le diverse ed insolite prospettive con le quali gli ospiti e gli amanti di Amalfi guarderanno alla nostra città".

Il mese di settembre sarà il coronamento di un lavoro durato diversi mesi: il Codice Urbani (D.lgs 42/2004), infatti, sancisce il divieto a fotografare monumenti e diffonderne le immagini senza una precisa autorizzazione da parte degli enti pubblici territoriali che li hanno in consegna. Le delibere di adesione dei Comuni e la lista dei monumenti che intendono “liberare” dalla legge rappresentano, dunque, tasselli di importanza fondamentale per la buona riuscita del concorso. Il lungo lavoro di sinergia tra lo staff di Wiki Loves Monuments Italia e i Comuni italiani permette il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini a questa importante iniziativa per documentare il capitale culturale italiano, aumentando anche la consapevolezza del proprio ruolo a tutela di questo immenso patrimonio. L'appuntamento per i cittadini, quindi, è fissato dal 1 al 30 settembre: si avrà a disposizione un intero mese per caricare su Wikimedia Commons attraverso il sito www.wikilovesmonuments.it le immagini scattate ad Amalfi e nei luoghi più belli d'Italia e partecipare così alla selezione.

.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

Torna su
SalernoToday è in caricamento