Apertura delle scuole posticipata, in 7 comuni salernitani: ecco in quali

Mentre in 5 comuni la decisione è legata alla stagione balneare ancora nel vivo, il Comune di Centola ha fissato l'inizio delle lezioni il 16 settembre per via del trasloco dei locali scolastici

Diverse, le scuole del salernitano che stanno posticipando la ripresa delle lezioni.  In particolare, dopo aver siglato un contratto di comodato d’uso gratuito per il locali parrocchiali siti in Piazza Virgilio a Palinuro per lo svolgimento delle attività didattiche del plesso Publio Virgilio Marone, il Comune di Centola ha fissato l'inizio delle lezioni al 16 settembre, proprio per via del trasloco. Come riporta Infocilento, le classi saranno distribute come riportato di seguito: il complesso parrocchiale “Santa Maria di Loreto” ospiterà le classi primarie e le classi secondarie di primo livello e le classi della sezione infanzia saranno ospitate presso la “ex Casa Canadese”.

I posticipi

Intanto, a Sapri, il sindaco Antonio Gentile ha deciso di posticipare il ritorno in classe al 16, così come avverrà anche nei comuni di Vallo della Lucania, Vibonati, Torraca, Tortorella e Agropoli. La motivazione, in questo caso, sono il clima caldo e la stagione balneare che è ancora nel vivo. Del resto, l'estate a mare è cominciata a luglio per via del mese di giugno caratterizzato dal maltempo e il posticipo della ripresa delle lezioni potrebbe favorire le attività turistiche e ristorative. Non è escluso che l'elenco dei comuni in cui verrà posticipato il via scolastico, possa allungarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Istituto comprensivo Salerno V Ogliara: tutto pronto per l'open week e l'incontro "Nessuno escluso"

  • Nuova revisione legale nelle "nano-imprese": il convegno dell'Ordine dei Commercialisti

  • Università: in Italia è boom di lauree online

  • “POLICOM meets...”: Rocco Hunt apre il ciclo di incontri all'Unisa

  • Al via il corso di "Project Management" al Ruggi

  • Un "Investment Day" a Paestum per i risparmiatori salernitani

Torna su
SalernoToday è in caricamento