Al via il sistema innovativo di raccolta della plastica in mare: il drone arriva in Costiera

Miccio: "Ben 2 Enti che insieme fanno tutela e conservazione in collaborazione con un gruppo di imprenditori del turismo utilizzando una start up del territorio campano lavorano insieme per la pulizia del mare: è una svolta epocale"

Notevole, l'interesse suscitato dalla Start Up della Campania che ha inventato sistema innovativo di raccolta della plastica in mare: presentato al Festival delle Scienze a Genova, ora sbarcherà per la prima volta in Costiera Amalfitana. Un drone si alzerà in volo, individuerà plastiche e microplastiche e trasmetterà la segnalazione ad un robot marino che raggiungerà il materiale da rimuovere.

Le operazioni inizieranno domani a Vietri sul Mare, poi Cetara, Minori, Praiano il 20 e 21 Luglio, Positano il 26 e 27 Luglio, Atrani il 9 Agosto ed Amalfi il 10 Agosto. Approda in Costiera Amalfitana, dunque, il sistema Litter Hunter  made in Campania, ideato da giovani napoletani della Federico II. L’azione di recupero della plastica è stata possibile grazie al Distretto Turistico della Costiera Amalfitana, all’Area Marina “Punta Campanella” e al Parco dei Monti Lattari ”.  

Antonino Miccio, Direttore delle Aree Marine Protette “Punta Campanella” e “Regno di Nettuno”:

“L'iniziativa ha un valore simbolico assai importante. Ben 2 Enti che insieme fanno tutela e conservazione in collaborazione con un gruppo di imprenditori del turismo utilizzando una start up del territorio campano  lavorano insieme per la pulizia del mare: è una svolta epocale. Significa che siamo in presenza di una reale volontà di sviluppo del turismo sostenibile e della qualità della vita. Se a questo aggiungiamo che siamo in costiera amalfitana, patrimonio mondiale dell'UNESCO, possiamo dire che questa attività, benché sperimentale, è fondamentale per una corretta gestione della fascia costiera”.

Tristano dello Ioio, Presidente dell’Ente Parco dei Monti Lattari:

“Un protocollo d'intesa immediatamente esecutivo, un risultato importante conseguito per dare impulso all'attività di tutela ambientale che rappresenta una priorità assoluta per l'Ente Parco. L'accordo siglato con il Distretto Turistico Costiera Amalfitana e l'Area Marina Protetta Punta Campanella si basa su un progetto di rimozione dei rifiuti solidi galleggianti mediante attività di bonifica su tutta l'area costiera nel periodo estivo con il coinvolgimento e la sensibilizzazione dei turisti e dei cittadini. Dal 12 luglio al 10 agosto sono previsti 11 interventi che saranno effettuati con un nuovo sofisticato sistema operativo denominato Litter Hunter. Ampliare gli orizzonti e fortificare le intese con enti e realtà territoriali sono le chiavi di un'alchimia vincente e mirata a rispondere alle esigenze dei cittadini e alla vocazione turistica del nostro territorio”.

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Coronavirus, capaccese torna da Piacenza e non si sente bene: esito negativo al test

Torna su
SalernoToday è in caricamento