"Piantala": al via la salvaguardia della biodiversità degli antichi semi del Cilento

Il progetto consiste nella realizzazione di kit per la coltivazione indoor di antichi semi del Cilento, distribuiti alla comunità locale e ai viaggiatori presso i principali punti di interesse del territorio

“Piantala!”: questa la denominazione del progetto che nasce con l’obiettivo di valorizzare, salvaguardare, promuovere, condividere e diffondere in modo smart e innovativo la biodiversità degli antichi semi di un territorio unico e ricco di fascino, il Cilento. “Piantala!” rappresenta un’esortazione e un invito a diventare custodi e promotori della salvaguardia e della diffusione degli antichi saperi e delle sementi in quanto valore identitario del territorio di riferimento e che, se non valorizzati e recuperati, rischiano di andare perduti per sempre a causa delle politiche delle grandi multinazionali, basate sulla monocoltura intensiva e sulle colture geneticamente modificate, fonte di erosione e perdita di diversità. Il progetto consiste nella realizzazione di kit per la coltivazione indoor di antichi semi del Cilento, distribuiti alla comunità locale e ai viaggiatori presso i principali punti di interesse del territorio. La particolarità di “Piantala!” risiede nel fatto che ogni kit sarà associato ad un codice QR che permette al possessore di geolocalizzare i semi piantati, ovvero registrarne in rete la posizione geografica grazie alla Seed Map, piattaforma e mappa interattiva delle sementi visibile a tutti, e che sarà sviluppata nell’ambito del progetto. Attraverso la piattaforma, gli utenti potranno caricare e condividere con il web contenuti multimediali legati alla vita della piantina stessa: immagini e suggerimenti che confluiscono in una vera e propria Seed Community.

Ulteriore valore aggiunto sarà, poi, apportato dalla diffusione e dalla condivisione sulla piattaforma di video di breve durata dal forte contenuto emozionale ed esperienziale che saranno realizzati coinvolgendo i giovani contadini che svolgono azioni di recupero di semi antichi secondo antiche tradizioni e metodi di coltivazione ecosostenibili. Attraverso il materiale multimediale presente sulla piattaforma, la valenza educativa e le implicazioni socio-culturali legate a “Piantala!” saranno amplificate, generando un rafforzamento dell’identità e dell’orgoglio locale. “Piantala!” vuole dimostrare come l’agricoltura e la ruralità del Cilento rappresentino una prospettiva concreta di sviluppo, permettendo il necessario connubio tra innovazione e tradizione e divenendo propulsore per il rilancio dell’identità locale. Il progetto proposto è un modello replicabile, perché può essere applicato a tutte le colture della tradizione cilentana.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Teggiano, donna aggredisce il marito a colpi d'ascia: è grave

    • Politica

      Primarie Pd, aperti i seggi a Salerno: ecco dove e come si vota

    • Politica

      Intervista al sindaco di Fisciano Vincenzo Sessa: "Maggio sarà il mese delle opere pubbliche"

    • Cronaca

      Papa Francesco assaggia il vino dei frati francescani di Tramonti

    I più letti della settimana

    • Bandiere Verdi 2017: la mappa delle spiagge premiate nel salernitano

    • Concorso fotografico Obiettivo Terra: vincono due Parchi della Campania

    • Mobilità sostenibile: l'Electric Tour fa tappa anche all'Ikea di Baronissi

      Torna su
      SalernoToday è in caricamento