Smog e rumore, la presentazione del monitoraggio nella città di Salerno

Oltre al monitoraggio scientifico, novità di quest'anno è quello dell'inquinamento indoor con l'analisi di alcuni inquinanti che determinano la buona o la cattiva qualità dell'aria in un ambiente chiuso

Saranno presentati domani, sabato 11 marzo, i risultati del monitoraggio scientifico (inquinamento atmosferico e rumore) svolto nella città di Salerno dal Treno Verde, la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che chiude domani la sua tappa in Campania. Oltre al monitoraggio scientifico, novità di quest’anno è quello dell’inquinamento indoor con l’analisi di alcuni inquinanti che determinano la buona o la cattiva qualità dell’aria in un ambiente chiuso, come a scuola, a casa, al lavoro. A Salerno il monitoraggio indoor è stato eseguito nel Convitto Nazionale Torquato Tasso.

Alle 12, invece, ci sarà la firma del contratto di comodato d’uso per trasformare la stazione di Pontecagnano nella prima Green Station della Campania.  Saranno presenti: Stefano Ciafani, direttore generale Legambiente; Manuela Cardarelli, portavoce del Treno Verde; Luca Cascone, presidente Commissione Trasporti della Regione Campania; Alessandro Tullio, direttore Divisione Trasporto regionale Trenitalia Campania; Elisa Macciocchi, presidente del Circolo Legambiente Salerno; Modestino Ferraro, responsabile Ingegneria