Allarme povertà, Campania ultima in Europa: il centrodestra attacca De Luca

Secondo Eurostat 2018 sul rischio di povertà nelle Regioni, in Campania e Sicilia più di quattro persone su dieci sono a rischio povertà, ossia hanno un reddito disponibile, dopo i trasferimenti sociali, inferiore al 60% di quello medio nazionale

Edmondo Cirielli

Secondo l'indagine condotta da Eurostat 2018 sul rischio di povertà nelle Regioni, in Campania e Sicilia più di quattro persone su dieci sono a rischio povertà, ossia hanno un reddito disponibile, dopo i trasferimenti sociali, inferiore al 60% di quello medio nazionale. Si tratta del livello più alto nell’Unione Europea: in Campania il rischio povertà passa dal 34,3 del 2017 al 41,4% di oggi, mentre il dato della Sicilia (ultima prima della rilevazione del 2018), ora superata dalla nostra regione, è in calo al 40,7%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica

Dure critiche arrivano dal centrodestra. Ironico il commento del Questore della Camera dei Deputati e candidato alla presidenza della Regione per Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: “Non dovevamo essere più ultimi in Italia. Ora - scrive su Facebook citando il vecchio slogan del governatore campano Enzo De Luca - lo siamo anche in Europa grazie a De Luca e al PD. Vadano a casa”. Gli fa eco il consigliere comunale e provinciale di Salerno Roberto Celano: “Un dato che fa pensare e che richiede una riflessione seria sulle politiche di sviluppo e sulla classe dirigente che negli ultimi anni ha devastato la Campania. Si è passati dallo slogan mai più Ultimi del 2015 ai fallimenti che, in cinque anni, hanno relegato la nostra regione all'ultimo posto in tutte le classifiche che si sono succedute sui dati economici e della qualità di vita e di cui è unico responsabile chi ha gestito le risorse della regione solo per accrescere il consenso personale e non per migliorare le condizioni di vita delle comunità governate. De Luca rappresenta una sciagura di cui i campani vorranno al più presto fare a meno”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna lo spettro del Covid-19 a Salerno città, la denuncia del Comitato San Francesco e l'appello di Polichetti

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • Covid-19: positiva una dipendente bancaria a Salerno

  • Covid-19 alla gelateria Buonocore, il titolare: "Abbiamo chiuso per tutelare i clienti"

  • Covid-19, altri 7 contagi in Campania: i dati del bollettino

  • Covid-19, altri 3 contagi a Salerno città: due ricoveri a Scafati

Torna su
SalernoToday è in caricamento