Nigeriano arrestato a Salerno, Cirielli: "Chi scappa da guerra è disertore"

Il deputato salernitano di Fratelli d'Italia interviene dopo l'aggresione fatta da uno straniero in un supermercato del capoluogo

Edmondo Cirielli

“E’ ora di finirla con la retorica del buon selvaggio che autorizza un atteggiamento tollerante nei confronti di chi entra in Italia solo per commettere reati, senza aver alcun rispetto delle regole”:  lo denuncia Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e presidente della direzione nazionale di Fratelli d’Italia, commentando l’arresto a Salerno di un 29enne nigeriano, richiedente asilo e con precedenti penali, dopo l’aggressione a un commerciante in via Wenner.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica

Per il parlamentare salernitano “non possiamo accogliere delinquenti stranieri. E finiamola con la storia della fuga dalla guerra. Gli immigrati che commettono reati sono solo dei delinquenti. E non scappano da nessuno conflitto. Ma se anche fosse, per noi sarebbero disertori e non migranti” conclude Cirielli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna lo spettro del Covid-19 a Salerno città, la denuncia del Comitato San Francesco e l'appello di Polichetti

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19: positiva una dipendente bancaria a Salerno

  • Covid-19, altri 7 contagi in Campania: i dati del bollettino

  • Cilento, avvistato il proprietario di "Louis Vuitton" con il suo mega yacht

Torna su
SalernoToday è in caricamento