Nigeriano arrestato a Salerno, Cirielli: "Chi scappa da guerra è disertore"

Il deputato salernitano di Fratelli d'Italia interviene dopo l'aggresione fatta da uno straniero in un supermercato del capoluogo

Edmondo Cirielli

“E’ ora di finirla con la retorica del buon selvaggio che autorizza un atteggiamento tollerante nei confronti di chi entra in Italia solo per commettere reati, senza aver alcun rispetto delle regole”:  lo denuncia Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e presidente della direzione nazionale di Fratelli d’Italia, commentando l’arresto a Salerno di un 29enne nigeriano, richiedente asilo e con precedenti penali, dopo l’aggressione a un commerciante in via Wenner.

La polemica

Per il parlamentare salernitano “non possiamo accogliere delinquenti stranieri. E finiamola con la storia della fuga dalla guerra. Gli immigrati che commettono reati sono solo dei delinquenti. E non scappano da nessuno conflitto. Ma se anche fosse, per noi sarebbero disertori e non migranti” conclude Cirielli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La treccia dorata di Melissa consegnata ai genitori: fissati i funerali della 16enne, i primi riscontri degli esami

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Melissa, è il giorno del dolore: i compagni cambiano l'aula

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

Torna su
SalernoToday è in caricamento