Bando regionale per i forum giovanili ma Salerno ne è sprovvista: la denuncia di Cammarota

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

"Mentre la Regione Campania approva il bando Giovani in Comune rivolto ai Forum Giovanili Comunali per € 670.000,00, con possibilità di finanziamenti fino a € 15.000,00 per ogni Forum dei Giovani di ogni singolo Comune, a Salerno ovviamente il Forum manca perché l’amministrazione locale non l’ha mai ritenuto utile".

Lo afferma in una nota l’avv. Antonio Cammarota, consigliere comunale e capogruppo de La Nostra Libertà, il quale rimarca come si è mortificata una doppia opportunità, "Quella della partecipazione democratica dei nostri giovani al destino comune”, nonché “la perdita di moneta del bando in particolare in emergenza economica covid".

"La verità è che da sempre l’arroganza del potere teme il confronto e la partecipazione, quelli veri - denuncia Cammarota - come è avvenuto per la mortificazione degli istituti di partecipazione popolare, previsti e di fatto inattuati. Anziché istituire l’assemblea libera ed elettiva dei giovani, si è voluto un assessorato ad hoc autoreferenziale e che non serve proprio a niente, se non ad accentrare in un pensiero unico ogni controllo".

"Ed invece sarebbe stato utile e interessante raccogliere le idee dei giovani ad esempio sulla movida che non c’è più, sulla clausola sociale per il lavoro in città, sugli sgravi fiscali per i giovani - insiste Cammarota - ma anche in tempo di emergenza covid, in cui l’amministrazione brilla solo per la incapacità progettuale, di proporre idee nuove e vincenti per la socialità, l’economia, il lavoro, la cultura. Porteremo la vicenda nelle sedi opportune ad iniziare dalla commissione Trasparenza - conclude Cammarota - denunciando con chiarezza le inadempienze e le responsabilità”".

Torna su
SalernoToday è in caricamento