Chiusura poste a Pellezzano, il comune dice "no"

L'amministrazione comunale, con una delibera della giunta municipale, chiede che Pellezzano sia esclusa dal piano di razionalizzazione delle Poste: a rischio l'ufficio della frazione Capriglia

Il comune di Pellezzano dice no alla paventata chiusura dell'ufficio postale della frazione di Capriglia: con una delibera di giunta comunale l'amministrazione guidata dal sindaco Carmine Citro chiede che il comune di Pellezzano non rientri nel piano di razionalizzazione di Poste Italiane, piano che prevede la chiusura di numerosi uffici postali in provincia di Salerno. Nella frazione di Capriglia - riferisce il comune - vivono oltre 1500 abitanti.

"Il territorio di Pellezzano - afferma il sindaco Carmine Citro - non può essere oggetto di riduzioni secondo il piano di razionalizzazione delle Poste Italiane soprattutto nelle frazioni come Capriglia che raccolgono anche l'utenza proveniente in particolare dal comune di Baronissi (località Saragnano). L'ufficio postale di Capriglia per il numero di abitanti e per la posizione geografica non può essere soppresso né si può affermare la mancata garanzia di condizioni di equilibrio economico delle Poste Italiane in quanto lo stesso ufficio viene aperto al pubblico tre volte a settimana con operatori non in grado di rispondere all'esigenza dell'utenza".

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento