Carceri, Cirielli (Fdi): "No a indulto e aministia, servono riforme strutturali"

Il deputato salernitano dice: "Il sovraffollamento delle carceri è un’emergenza che va risolta, però, con riforme e misure globali. I provvedimenti di clemenza non servono".

“Fratelli d’Italia dice no all’indulto e all’amnistia". Lo sostiene il deputato salernitano Edmondo Cirielli, componente dell’Ufficio di Presidenza di Montecitorio. "Il sovraffollamento delle carceri - spiega - è un’emergenza che va risolta, però, con riforme strutturali e misure globali. Non ci stancheremo mai di dirlo. I provvedimenti di clemenza non servono. L’Italia deve affrontare il problema una volta per tutte, costruendo nuove carceri, facendo accordi con gli Stati di origine dei detenuti stranieri, per far scontare loro la pena nei loro Paesi, limitando l’uso della custodia cautelare essenzialmente alle ipotesi di flagranza di reato.

"Chi sostiene la necessità e l’utilità di questi provvedimenti - conclude Cirielli - dimostra di non avere una visione complessiva, scarica un’inefficienza dello Stato sui cittadini e soprattutto non ha rispetto delle vittime”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento