Commissariato il Comune di Sassano? Il sindaco: "Sterile fake news"

"Un Comune è commissariato quando si scioglie il Consiglio mandando a casa il sindaco e i consiglieri – sottolinea Pellegrino – ciò ovviamente non è avvenuto e non avverrà"

Nient'altro che una fake news, quella del commissariamento del Comune di Sassano. Secondo la nota divulgata ieri alla stampa, con un decreto ad hoc, il Difensore Civico della Regione campana, Giuseppe Fortunato avrebbe nominato la dottoressa Marialuigia Vitagliano "Commissario ad Acta".

La nota del cittadino Nicola Trotta

“ … Stanchi di sbattere contro il muro, della cieca e ignorante burocrazia, ostativa del diritto e sprezzante delle più elementari regole di buon senso eretto dai funzionari nominati “intuitu personae” dal sindaco T. Pellegrino, è stato intrapreso un percorso che ha posto all’attenzione della Difesa Civica numerosi dossier, tra cui quello della Partecipazione Democratica. I muri sono fatti per essere abbattuti ed è quello che, a Sassano, stiamo tentando di fare, certi che il regolamento sarà uno strumento per rendere la comunità meno omertosa, più trasparente, affrancata da chi gestisce la cosa pubblica come cosa sua. Siamo coscienti che il lavoro da fare è all’inizio, ma solo la partecipazione attiva dei cittadini, la loro curiosità e interesse per come la cosa pubblica è gestita può consentire un salto di qualità verso una Democrazia più includente e strumento di sviluppo … “

Poi, la precisazione del primo cittadino di Sassano, Tommaso Pellegrino: “Nessun commissariamento. Solo una sterile fake news. Un Comune è commissariato quando si scioglie il Consiglio mandando a casa il sindaco e i consiglieri – sottolinea Pellegrino – ciò ovviamente non è avvenuto e non avverrà a Sassano", ha assicurato il sindaco, smentendo la news messa in circolazione sui social.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

  • Pistole ed eroina per 200mila euro in casa sua, arrestato un 30enne a Pellezzano

Torna su
SalernoToday è in caricamento