Bilancio, servizi, lavori, ambiente: ecco il bilancio del sindaco Michele Volzone

Il primo cittadino rivendica la stabilità economina del Comune: "Ci siamo dati una linea di rigoroso risanamento economico per fare in modo che Olevano fosse di tutti gli olevanesi"

Il sindaco Volzone

“Gestione oculata, risanamento economico, rinuncia nel quinquennio all’indennità di carica dovuta per legge agli amministratori destinando circa 270mila euro di compensi in primis ai servizi sociali. Il Comune è stato gestito nello stesso modo in cui si amministra una famiglia: nessun debito lasciato ai figli”. Il sindaco di Olevano sul Tusciano Michele Volzone traccia un bilancio dei primi cinque anni di attività amministrativa: “Ci siamo dati una linea di rigoroso risanamento economico per fare in modo che Olevano fosse di tutti gli olevanesi. Non vanno tralasciate le transazioni legali messe in atto da questa amministrazione con un risparmio complessivo di circa 1 milione di euro. A mo’ di esempio, cito la vertenza Carfagna: risparmio complessivo per la comunità di circa 650mila euro e possibilità di dilazionare la restante quota di 600mila euro in 10 anni, naturalmente senza interessi. Nessun debito lasciato alle future generazioni: si poteva, infatti, ottenere anche una transazione spalmando il debito di 600mila euro in 40 anni utilizzando così le risorse disponibili per interventi in altri ambiti, ma avremmo lasciato un fardello pesante sulle spalle dei nostri figli e dei nostri nipoti. Noi, invece, il Comune lo abbiamo gestito con lo scrupolo, la dedizione, l’amore e il senso di responsabilità di un padre di famiglia. Insomma i conti sono in ordine, i conti tornano”.

Il report

Lavori pubblici, infrastrutture

Nel bilancio dei primi cinque anni di attività amministrativa, entra di diritto una riflessione «sul fiore all’occhiello, cioè l’affidamento della manutenzione straordinaria e ordinaria e il costo dell’energia elettrica allo stesso prezzo per circa 18 anni – spiega Volzone – con sostituzione e messa in sicurezza di tutti i punti luce sull’intero territorio comunale, posizionamento delle sole lampade attualmente ammesse dalla legge (Led), incremento dei punti luce con 200 pali in più, pubblica illuminazione fino a Cannabosto, zona particolarmente cara a noi olevanesi, non solo per un fatto religioso. Di particolare utilità l’installazione del wi-fi nei punti nevralgici del territorio comunale, più i lavori di posa in opera della fibra ottica”. Punti di forza di Olevano sono anche “la bellezza della disposizione geografica, il patrimonio culturale che non ha niente da invidiare ai più rinomati centri italiani ed esteri, con particolare riferimento alla Grotta di San Michele, Convento Domenicano, Villa Romana. Siamo stati e continueremo ad essere al servizio di Olevano sul Tusciano, pronti al lavorare per il benessere della comunità”.

Servizi al cittadino

L’amministrazione ha destinato gran parte delle risorse disponibili al mondo della scuola realizzando una mensa scolastica (precedentemente i pasti venivano confezionati in altro Comune), potenziando il servizio mensa e lasciando inalterato il costo del buono pasto, acquistando un nuovo scuolabus munito di pedana per disabili. E’ stato potenziato il servizio di trasporto scolastico a totale carico del bilancio comunale, acquistati nuovi banchi e nuove sedie per l’Istituto comprensivo. Particolare attenzione è stata rivolta ai giovani ed al sociale con l’istituzione del Forum dei Giovani e del Servizio Civile volontario e la partecipazione a progetti regionali regolarmente finanziati; potenziamento del servizio sociale, dei micro nidi e dell’assistenza alle fasce più deboli attraverso il Piano di zona e della colonia estiva a totale carico del bilancio comunale. Le manifestazioni ricreative e culturali sono state realizzate utilizzando la rinuncia all’indennità di carica da parte del sindaco e degli assessori (Natale, Carnevale, Festa dei Giovani, Teatrando Sul Tusciano).

Lavori Pubblici

E’ in corso la riqualificazione dell’infrastruttura esistente di pubblica illuminazione comunale;  interventi al Santuario Micaelico del Tusciano e la civiltà dei Longobardi del mezzogiorno (3646 euro). Tra gli interventi, da segnalare la riqualificazione della Fontana Vecchia alla Frazione Ariano (150mila euro), recupero strada rurale Isca (344.262 euro), adeguamento strutturale e antisismico della Scuola Elementare Pastorino nella frazione Monticelli (2.175.000 euro), Gustando Olevano (incentivazione alle attività turistiche, 39.621 euro), progetto di adeguamento strutturale ed antisismico dell’edificio scolastico Scuola media Leonardo Da Vinci (1.603.000 euro), restauro e valorizzazione del "Castrum Olibani" attraverso la figura di Ermanno De Salza ed internazionalizzazione degli itinerari naturalistici ed eco-gastronomici medievali (250mila euro),  lavori di adeguamento alle norme di sicurezza, eliminazione barriere architettoniche (254.400), verifiche solai scuole elementari (18mila euro), realizzazione del progetto La Saga di Nardantuono (130mila euro), adeguamento prevenzione incendi edifici scolastici (71mila euro).

Settore ambiente

Il Piano di Gestione integrata dei rifiuti, al fine di razionalizzare la spese ed elevare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata, prevede di affidare il servizio per il triennio 2018-2020 ad un unico operatore economico.

Servizio di Protezione Civile

Autentico fiore all'occhiello tra le scelte amministrative relative al territorio, il servizio comunale di Protezione Civile, incardinato in convenzione intercomunale, ma forte di un motivato gruppo di volontari olevanesi, uniti da forte senso di appartenenza alla comunità, ha garantito per tutta la durata del mandato un'attenta e puntuale presenza sia in caso di eventi straordinari sia nella quotidiana presenza per la risoluzione delle problematiche sociali della popolazione. Il servizio, lungi dall'essere solo un'attività di rimessa, è stato improntato sulla volontà di organizzare interventi di prevenzione e di monitoraggio del territorio, nella certezza che nella prevenzione ci sia la possibilità del risparmio di risorse umane ed economiche. Gli iscritti al gruppo di Protezione Civile in questi anni è variato assestandosi su 15 unità nel 2017, un numero importante se rapportato alla dimensione demografica dell’Ente. Volontari idonei al servizio dopo aver partecipato ai corsi di formazione: la loro attività è coperta da regolare polizza assicurativa. Il gruppo è stato iscritto all’Elenco Territoriale del Volontariato di Protezione Civile con Decreto Dirigenziale n.49 del 5.12.2017. La dotazione di mezzi e strumenti operativi della squadra è stata negli anni implementata utilizzando fondi comunali. In modo concreto il gruppo ha operato su tutto il territorio comunale, impegnato in attività costanti di monitoraggio con particolare riguardo alla campagna di AIB in coordinamento con la Comunità Montana dei Monti Picentini. Il nucleo con i suoi volontari è stato protagonista delle diverse edizioni delle giornate ecologiche nelle quali si è proceduto alla pulizia di numerose aree pubbliche da rifiuti abbandonati con l’obiettivo di implementare il livello di fruizione.

Servizio di Polizia Locale

Nell’ultimo quinquennio si è riscontrata un particolare carenza di personale di Polizia Locale in seguito alla messa in quiescenza di parte del personale in dotazione organica che ha ridotto il contingente organico da 9 a 5 unità attualmente in servizio ed ha coinvolto anche la posizione apicale del comando. Pur nelle difficoltà operative, il servizio di Polizia Locale è stato dotato di un sistema di videosorveglianza con 12 telecamere distribuite nei principali punti strategici.

Urbanistica

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’arco di tempo compreso tra il 2013 e il 2018, si è lavorato alla redazione del Piano Urbanistico Comunale. Le fasi successive sono in itinere, parallelamente all’adeguamento del Regolamento Edilizio Comunale. L’attività edilizia ha prodotto il rilascio di  178 Permessi di Costruire, di cui 13 in sanatoria; 370 Certificati Destinazione Urbanistica; 31 Certificati di idoneità alloggiativa; 56 Certificati di Agibilità; 40 Autorizzazioni paesaggistiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

  • Tutti a mare a Salerno: nessuno rinuncia ai tuffi, traffico in Costiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento