Chiusura tribunale Sala Consilina, il "no" del consiglio comunale di Sanza

L'amministrazione comunale guidata da Antonio Peluso ha espresso, tramite delibera, parere contrario alla paventata chiusura del foro salese, ipotesi contro la quale si sono schierati politici, avvocati e cittadini

Il consiglio comunale di Sanza contro la soppressione dei "tribunali minori" e nello specifico di quello di Sala Consilina, della cui paventata chiusura si parla ormai da settimane. Con un'apposita delibera l'assise comunale del piccolo paese al confine tra il vallo di Diano ed il golfo di Policastro invita i competenti organi istituzionali a rivedere l'emendamento contenuto nella legge n.148 del 14 settembre 2011 inerente la riorganizzazione sul territorio nazionale degli uffici giudiziari.

Il sindaco di Sanza, Antonio Peluso, nel corso del consiglio comunale si è così espresso: "La perdita del presidio giudiziario di Sala Consilina rappresenterebbe un ulteriore duro colpo per i comuni del nostro circondario e per i cittadini".

Nel frattempo continua l'astensione ad oltranza dalle udienze civili e penali degli avvocati del foro salese che protestano contro la paventata soppressione del tribunale di Sala Consilina, considerato presidio di giustizia minore in quanto in organico conta meno di 15 magistrati. Il tribunale salese serve un'utenza di oltre 100mila persone residenti in 29 comuni dei territori del vallo di Diano, del golfo di Policastro, della valle del Tanagro e parte degli Alburni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Grave incidente in autostrada, all'altezza della barriera di San Severino

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Tutti in fila per Van Gogh: ingresso gratuito alla mostra immersiva

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

Torna su
SalernoToday è in caricamento