Covid-19, Cirielli a De Luca: "Campania penalizzata? E se ne accorge solo ora?"

Il deputato di Fratelli d'Italia replica alle dichiarazioni del governatore contro il Governo sulla ripartizione dei fondi statali

Edmondo Cirielli

Dopo le ultime dichiarazioni di De Luca sui tamponi in Campania, esplode la polemica politica con Fratelli d’Italia che prende di mira il governatore. Critico è Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli che si domanda: “La Campania è penalizzata rispetto alle altre regioni? E De Luca se ne accorge solo ora?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica

Il parlamentare di Fratelli d’Italia spiega: “Condivido la sua analisi rispetto alla discriminazione politica che continua ad essere messa in atto dallo Stato nei confronti del nostro territorio. Ma ricordo a De Luca che ogni anno si riunisce la Conferenza Stato-Regioni per stabilire il riparto dei finanziamenti alla sanità e non solo. Lui è il presidente della Regione Campania da ben cinque anni: si è mai opposto con i fatti a questa vergogna nazionale o si è sempre e solo limitato alle chiacchiere, come sta facendo ora per giustificare la sua malagestione della sanità campana? Si è dimenticato, inoltre, che durante quattro anni del suo mandato c’è stato il suo partito al Governo? Anche il Pd, dunque, discrimina la nostra regione? Bene, gli crediamo e stia tranquillo che faremo il possibile per mandare il centrosinistra all’opposizione sia in parlamento che in consiglio regionale. D’Altronde, quando al governo della Regione Campania c’era il centrodestra, il presidente Caldoro riuscì ad ottenere proporzionalmente più di lui dal fondo di riequilibrio. De Luca, quindi, la smetta di prendere in giro i cittadini campani. E, soprattutto, chiarisca la posizione della Regione rispetto all’inchiesta della Procura di Napoli sul presunto business dei tamponi che vedrebbe coinvolta anche la Soresa. Perché continua a tacere? Ha qualcosa da nascondere?” conclude Cirielli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapertura dei ristoranti in Campania: la Regione pubblica il video

  • Giù dal quinto piano di casa, dramma a Nocera: muore ragazzo di 16 anni

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Fiume Sele: dopo il lockdown, un'esplosione di colori e biodiversità

  • Rissa in pieno centro a Pontecagnano: un giovane in ospedale

Torna su
SalernoToday è in caricamento