Dante santoro lancia la commissione a tutela dei beni comuni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il consigliere comunale d’opposizione Dante Santoro in queste ore si è soffermato sul tema della gestione degli spazi di proprietà del Comune di Salerno: “Gli immobili comunali sono proprietà della collettività, ho raccolto segnalazioni di anomalie nella gestione di alcuni spazi sulle quali finalità vanno effettuati approfondimenti e va posta una lente d’ingrandimento. È arrivato il momento di iniziare un’ attività a tutela dei beni comuni e ieri ho svolto un primo sopralluogo presso la scuola Alfonso Gatto a Pastena.

Da gennaio istituiremo una Commissione a tutela dei Beni Comuni, aperta alla partecipazione di professionisti, cittadini attivi ed associazioni, per iniziare a fare una ricognizione di come viene gestito il patrimonio pubblico e se si ravvisano irregolarità o peggio ancora enti non a scopo di lucro che si trasformano in comitati d’affari o addirittura comitati elettorali. Porteremo avanti una missione di trasparenza e partecipazione, la stella polare sarà premiare chi fa aggregazione sana e dare meritocrazia e riconoscimento a chi può valorizzare i beni comuni a beneficio di tutti i salernitani. I momenti di auguri in questi giorni saranno la prima occasione per visitare tante realtà, chi agisce in buona fede non ha nulla da temere".
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento