Comune di Pagani, Vuolo attacca Gambino: “Mi aspettavo maggiore chiarezza"

L'europarlamentare della Lega attacca il sindaco decaduto nonostante i suoi consiglieri e anche un assessore siano, ancora oggi, parte integrante della maggioranza di centrodestra

Lucia Vuolo

Tensione politica a Pagani dove l’europarlamentare della Lega Lucia Vuolo attacca il sindaco decaduto Alberico Gambino (al suo posto alla guida della città c'è la facente funzioni Anna Rosa Sessa) nonostante il suo partito sia parte integrante della maggioranza e anche della Giunta.

La polemica

Vuolo, eletta lo scorso giunto al parlamento di Bruxelles, tuona: “La vicenda amministrativa di Pagani pare volgere al termine con la presa d'atto della decadenza da parte del consiglio comunale del sindaco eletto Gambino. Sin da subito avevo chiesto chiarezza da parte degli organi istituzionali per Pagani e ora sembra delinearsi la reggenza di un facente funzioni fino alle prossime elezioni". Poi si rivolge alla Sessa: "Le faccio innanzitutto gli auguri per l'incarico da svolgere che la vedrà impegnata a coprire il buco amministrativo lasciato dal sindaco eletto e la invito a trattare la città di Pagani non come un trampolino politico ma come un Ente che necessita di essere amministrato nel migliore dei modi in attesa di un sindaco che possa per cinque anni svolgere le sue funzioni in piena tranquillità". Non solo.

Ma poi torna ad attaccare Gambino: “Per onesta intellettuale bisogna comunque dire che mi aspettavo una maggiore chiarezza dal candidato sindaco di coalizione, poi eletto, Alberico Gambino. La città ha scelto Gambino come la sua guida, ma il mancato appello alla sentenza di primo grado sembra un atto di abbandono ad ogni tentativo di ribaltare il giudizio: tale circostanza fa pensare ad un ripensamento postumo addirittura della candidatura sindacale dello scorso maggio. Oggi la Lega con la presenza in assise di due validi elementi ed in Giunta dell'avvocato Alfonsa Mattino, che sta imprimendo una svolta epocale nella gestione delle questioni ambientali, accompagnerà la città alle elezioni comunali, non senza il rammarico di non aver messo in campo una proposta amministrativa che potesse governare la città per i prossimi cinque anni. Chiaramente per le elezioni amministrative del prossimo anno la Lega sarà presente in coalizione solo in un contesto di chiarezza e reciproco rispetto, anche in considerazione delle contestuali elezioni regionali, che vedranno impegnati tanti uomini e donne dell'Agro e dell'intera provincia di Salerno" conclude Vuolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento