Dimissioni Di Maio, De Luca: "Non fatemi dire nulla, parliamo di cose belle"

Il governatore della Campania, sollecitato dai giornalisti, interviene sul passo indietro del capo politico del Movimento Cinque Stelle

Di Maio e De Luca

Sceglie l’ironia il governatore della Campania Vincenzo De Luca nel commentare, questa volta, le dimissioni da capo politico del Movimento Cinque Stelle di Luigi Di Maio.

La dichiarazione

“Ragazzi parlate di cose belle: San Pietro a Majella, il conservatorio Cimarosa, il Martucci” dice ai giornalisti a margine della firma del protocollo d’intesa tra Regione Campania e conservatori campani a Palazzo Santa Lucia. Poi aggiunge: “Abbiamo appena ascoltato, prosegue, dei concerti bellissimi diretti da Riccardo Muti al San Carlo e da Antonio Pappano a Benevento. Respiriamo la grande storia e la grande cultura. Le cose belle” taglia corto, sorridendo, l’ex sindaco di Salerno che, infine, ironizza: "Abbiamo problemi drammatici davanti all’Italia. Si sara’ dimesso? Non mi fate dire niente. Non posso parlare. Com’è dura l’esistenza quando non puoi fare più una mezza battuta. Io mi farei tagliare una mano per una battuta…”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Caso sospetto di Coronavirus a Salerno: esito negativo ai test

Torna su
SalernoToday è in caricamento