De Luca: grazie ai salernitani, fieri di Salerno

Il sindaco ha parlato prima alla stampa in una conferenza a palazzo di Città e dopo è andato a piazza Amendola dove dal palco ha parlato ai cittadini, ringraziandoli per il sostegno e il consenso

"Si prospetta un risultato importante per la nostra città, grazie ai cittadini salernitani che ci hanno dato un consenso straordinario, questa non è solamente un'adesione e condivisione a un programma, è qualcosa di più, grazie ai nostri concittadini e a quelli che hanno collaborato per ottenere questo risultato, grazie ai candidati che hanno combattuto questa battaglia. Io non devo aggiungere altro rispetto a quello detto in campagna elettorale, cioè la verità" così, in una conferenza stampa indetta a palazzo di Città intorno alle 20 di ieri il sindaco uscente e riconfermato di Salerno Vincenzo De Luca.

Il primo cittadino ha spiegato il successo ottenuto in questa maniera: "Abbiamo un programma gigantesco di investimenti e quindi la possibilità di creare lavoro per i nostri giovani, è stato colto il pericolo che la nostra comunità potesse perdere la sicurezza e la serenità, è stato colto il senso di apertura di una nuova stagione per la nostra città, che può diventare sempre più ricca in cultura, umanità e solidarietà. Difendere il programma di sviluppo e trasformazione della città, garantire una città sicura e ricca di valori. Quarto fattore, la fierezza per Salerno. Tutti i nostri concittadini hanno sentito dentro di loro un elemento di orgoglio e di fierezza nell'appartenere a Salerno, questa giovane città che si sta facendo strada in Italia con le proprie forze, sentimento nuovo di fierezza, orgoglio civico di appartenenza, non ho da aggiungere altro".

Il sindaco ha parlato quindi della ininterrotta attività amministrativa, come se queste elezioni non ci fossero mai state. "Oggi ho visitato alcuni cantieri e ne ho trovati due chiusi. Ho parlato con i responsabili e mi hanno detto che erano chiusi per le elezioni. Gli ho risposto che non facevano gli scrutatori o i presidenti di seggio e quindi si doveva lavorare. Domani (oggi, ndr) - ha proseguito il sindaco - saremo a San Leonardo per aprire un nuovo cantiere, questa è Salerno, Salerno non si ferma mai". Il sindaco ha concluso con un pensiero "per mio padre e mia madre e per i miei due figli". Ha ringraziato i giornalisti ed è andato a piazza Amendola, dove, riprendendo gli stessi concetti, ha ringraziato il pubblico, i sostenitori e ha concluso con "Salerno è la mia vita, con Salerno ho un legame viscerale". La folla applaude e lui conclude: "Forza Salernitana".

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento