Voto a Salerno, le reazioni dei candidati

Le reazioni dei rivali del sindaco uscente e riconfermato a Salerno Vincenzo De Luca. Amarezza per Anna Ferrazzano e Rosa Egidio Masullo, soddisfatti Salvatore Gagliano, Andrea Cioffi e Valerio Torre

"Faremo un'opposizione inflessibile" così Anna Ferrazzano, candidato sindaco del centro destra, quando ormai si stava delinenando il risultato della schiacciante vittoria di Vincenzo De Luca. "Mi aspettavo un pò di più - ammette la candidata - ma sono contenta della campagna elettorale che ho fatto, per la quale ho fatto tutto quello che potevo fare e anche di più. Inoltre - ha chiuso la Ferrazzano - continueremo a proporre il dialogo in consiglio comunale".

Per Edmondo Cirielli, presidente della provincia in quota centro destra, il risultato di Salerno "non può essere letto in chiave politica perchè è De Luca ad attirare consensi, non il centro sinistra". Ma la vittoria di De Luca è netta così come la sconfitta del Pdl a Salerno. Cirielli ha amesso che De Luca è uno che "le cose le fa, anche se quello che ha fatto non può giustificare una così lunga permanenza come sindaco". Ha inoltre garantito al sindaco l'appoggio della provincia.

Soddisfatto il candidato centrista ed ex Pdl Salvatore Gagliano, che ha parlato quando i dati non erano ancora definitivi: "De Luca è fortissimo e la gente apprezza quello che ha fatto, ha amministrato bene. Personalmente sono soddisfatto del mio risultato, che mi ripaga della sconfitta alle regionali dello scorso anno". Mastica amaro Rosa Egidio Masullo, secondo la quale "è venuto a mancare, in questa campagna elettorale a Salerno, il sostegno dell'Italia dei valori".

Entusiasta il candidato del Movimento 5 stelle Andrea Cioffi. A spoglio non ancora ultimato Cioffi ha dichiarato: "Siamo felicissimi di essere qui e ci saremo anche dopo, indipendentemente dal fatto che entriamo o meno in consiglio comunale. La gente potrà trovarci sempre, i cittadini potranno presentarci le loro problematiche. Noi - aggiunge Cioffi - continueremo a protocollare proposte al comune, in particolare per la trasparenza, per l'acqua pubblica e per un ufficio partecipazione e tempi sul modello di quello del comune di Genova".

Soddisfatto del risultato personale anche Valerio Torre, candidato del partito di alternativa comunista: "Abbiamo confermato il risultato delle provinciali del 2009, da qui potremo costruire il nuovo partito comunista, il nostro è un voto ideologico".

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento