"Sarò il sindaco di tutti" interviste e analisi del voto di Nocera Inferiore

Manlio Torquato è il nuovo sindaco di Nocera Inferiore. In diretta televisiva le opinioni di numerosi politici della provincia di Salerno e dell'agro nocerino sarnese

"Ringrazio tutti e voglio in particolare salutare Adriano Bellacosa, dato che non sono riuscito a salutarlo di persona o al telefono lo faccio in diretta" così Manlio Torquato, fresco vincitore dei ballottaggi a Nocera Inferiore e quindi nuovo sindaco, in diretta televisiva su un'emittente locale mentre ancora sono in corso gli scrutini delle ultime sezioni, anche se ormai il dato è incontrovertibile.

IL SINDACO DI TUTTI - "Sarò il sindaco di tutti - aggiunge Torquato - io non credo alle maggioranze precostituite, io parlerò a tutto il consiglio comunale e parlerò a tutta la cittadinanza, non sarò il sindaco di una parte politica o di una parte della città. Ora bisogna lavorare per la città e credo che in consiglio comunale ognuno di noi si assumerà le proprie responsabillità, le amministrazioni non devono restare ferme, non possono soffrire le divisioni perchè sono in seguito le comunità a patirei disagi". Il vincitore commenta quindi il risultato ottenuto: "Non vorrei che qualcuno dicesse che questo è un mio successo personale, oggi ha vinto Nocera Inferiore, oggi hanno vinto i cittadini, ha vinto la città, la comunità". Torquato conclude con una "sviolinata" ai consiglieri del centro destra, che in effetti rappresenteranno la maggioranza numerica in consiglio comunale: "Io non credo che questo sia stato un voto contro il centro destra, dato che i cittadini hanno premiato le liste collegate al candidato Adriano Bellacosa. Ribadisco - ha concluso Torquato - rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo per Nocera Inferiore".

ADRIANO BELLACOSA - Tanti i politici che a caldo hanno commentato il risultato elettorale, a cominciare proprio dall'avversario di Manlio Torquato, il candidato del centro destra Adriano Bellacosa: "Innanzitutto auguro buon lavoro a Manlio Torquato, inoltre voglio ribadire che bisogna adesso mettersi a lavorare per la città, ognuno dalla sua parte. La campagna elettorale è finita, è stata appassionante, una campagna prima di ascolto e poi elettorale, durante la quale ho sentito il calore delle persone attorno a me. Un calore che continuo a sentire anche adesso. Io sarò in consiglio comunale - chiude Bellacosa - e successivamente alla proclamazione degli eletti decideremo la nostra linea, che sarà in ogni caso nell'interesse della città".

LA DELUSIONE DI CIRIELLI - Sul risultato di Nocera Inferiore ha detto la sua un nocerino doc, il presidente della provincia di Salerno Edmondo Cirielli: "C'è stato un voto locale contro Adriano Bellacosa e la sua coalizione, come c'è stato un voto nazionale e regionale contro il centro destra, questa è la politica, si vince e si perde, ho vinto tante elezioni e ne ho anche perse tante, non è stata la prima e non sarà l'ultima volta che succede". Cirielli si è però detto amareggiato, in quanto cittadino di Nocera Inferiore, per le modalità con le quali è stata condotta la campagna elettorale: "Mi sento mortificato come cittadino di Nocera in quanto è stata fatta una campagna vergognosa contro Adriano Bellacosa in quanto si è cercato di farlo passare come una persona non per bene, Adriano Bellacosa è una persona per bene che io ho coinvolto e mi dispiace di averlo portato in mezzo ai gladiatori". Cirielli ha quindi concluso replicando a Luigi Nocera, che in diretta TV ne aveva chiesto le dimissioni: "Io posso dimettermi in quanto sono stato eletto, lui no. Venga a fare l'assessore a Nocera Inferiore così magari dopo decidiamo insieme se dimetterci o meno".

LUIGI NOCERA CONTRO CIRIELLI - Ed è stato proprio Luigi Nocera, coordinatore provinciale Udc, uno dei più duri con il centro destra uscito sconfitto anche da Nocera Inferiore: "Cirielli dovrebbe riflettere sui dati ma capisco la sua reazione, è molto nervoso" ha detto Luigi Nocera, che ha anche ricordato che "Bellacosa è "il quinto assessore provinciale messo in campo da Cirielli e quindi dalla provincia che perde le elezioni". Ultimi ma non ultimi l'assessore provinciale all'agricoltura Mario Miano (sconfitto a Roccadaspide) e l'assessore al lavoro e vicepresidente della provincia Anna Ferrazzano, sconfitta a Salerno due settimane fa. Nocera ha quindi concluso: "Questa è la sconfitta della politica del potere, purtroppo non c'è stata una politica delle idee. Cirielli due anni fa ha vinto le provinciali ma in questi due anni ha rovinato quanto proposto nel primo mese di lavoro".

RIUNIFICARE NOCERA SUPERIORE E INFERIORE - Entusiasta della vittoria di Manlio Torquato il sindaco di Nocera Superiore Gaetano Montalbano, che ha scelto di supportare il candidato centrista: "Questo è un voto popolare, la migliore risposta che i cittadini di Nocera Inferiore potessero dare. Sono orgoglioso - ha aggiunto Montalbano - di essere salito sul palco a sostegno di Manlio Torquato, lo rifarei mille volte". I due sindaci hanno una grande sinergia su un ambizioso progetto, la riunificazione delle due città. "E' un progetto che ci poniamo come obiettivo - ha detto Torquato - ma va oltre le nostre persone".

SEBASTIANO ODIERNA - Nel corso della diretta TV ha espresso il suo commento anche l'assessore provinciale alle politiche sociali Sebastiano Odierna, ovviamente deluso per il verdetto delle urne: "Adriano Bellacosa è una persona per bene e purtroppo è stato fatto passare per quello che non è, Manlio Torquato ha vinto facendo valere la sua maggiore esperienza. Credo che in ogni caso il voto sia un voto che punisce il centro destra, sia a livello locale che a livello nazionale. Comunque, a Nocera Inferiore il centro destra ha 15 consiglieri comunali".

Complimenti al nuovo sindaco dal consigliere regionale Pdl Alberico Gambino: "Faccio i miei auguri di buon lavoro al sindaco Manlio Torquato, spero che possa lavorare per la città nonostante le difficoltà che potrà incontrare in consiglio comunale". E su Bellacosa: "Adriano Bellacosa ha fatto una campagna elettorale splendida, con tanto savoir faire, per me era la persona giusta per guidare la città ma il popolo ha deciso Torquato e la volontà del popolo va rispettata". Gambino ha quindi commentato i risultati elettorali che hanno punito il Pdl e il centro destra anche a livello nazionale: "Nocera come Milano, come Napoli, come altre città: il vento favorevole non c'è più".

Sulla necessità di "rivedere delle cose all'interno del partito" si è espresso Massimo D'Onofrio, mentre Antonio Pagano (sindaco di Roccapiemonte) e Pasquale Mauri (sindaco di Angri) hanno espresso le loro congratulazioni a Manlio Torquato.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento