Azienda ospedaliera universitaria, interrogazione di Tino Iannuzzi

Il deputato salernitano del partito democratico ha presentato un'interrogazione ai ministeri della salute, dell'università e dell'economia per chiedere la costituzione dell'azienda ospedaliera universitaria

Tino Iannuzzi

Un'interrogazione ai ministeri della salute, dell'università e dell'economia "per la rapida costituzione, dopo due anni di ritardi e rinvii, dell'azienda ospedaliera universitaria di Salerno, collegata alla facoltà di medicina dell'ateneo, attraverso la trasformazione dell'attuale azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona, nella quale insiste la netta prevalenza del predetto corso di laurea" è stata presentata dal deputato salernitano del Pd Tino Iannuzzi.

L'esponente del partito democratico specifica infatti che per la creazione dell'azienda, "dotata di autonoma personalità giuridica, è necessario un decreto del presidente del consiglio dei ministri su proposta del ministro della salute d'intesa con il ministro dell'istruzione e dell'università ed anche - atteso il regime di commissariamento della sanità vigente in Campania - del ministro dell'economia (attraverso specifico decreto interministeriale)".

Secondo Tino Iannuzzi "il protrarsi dell'attuale situazione stallo penalizzerebbe gravemente il processo di crescita della facoltà di medicina, sia dal punto di vista didattico e scientifico, sia da quello organizzativo, operativo e finanziario; sarebbe ancor più grave atteso che nel prossimo giugno i primi laureati completeranno il corso di studio presso la facoltà dell'ateneo salernitano, che si è già segnalata per il prestigio del corpo docente, la qualità delle attività didattiche e formative, la significativa crescita del numero di posti assegnati dal ministro per il corso di laurea in medicina".

"Occorre che, accanto alla azione decisa del rettore dell'università di Salerno, finalmente assuma un ruolo istituzionale e politico pieno il presidente della giunta regionale della Campania, che non può continuare a trincerarsi dietro a questioni assurdamente burocratiche di competenza dei ministeri, ma deve svolgere tutta la sua funzione per la risoluzione di una questione così rilevante. Ai ministri interrogati ed al governo Monti il compito di adottare il decreto del presidente del consiglio dei ministri e il decreto interministeriale richiesti senza esito da più di due anni", ha concluso Iannuzzi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Scossa di terremoto 2.7 a Romagnano al Monte: nessun danno

Torna su
SalernoToday è in caricamento