Allarme furti a Pontecagnano, il centrodestra: "La gente ha paura e Lanzara tace"

Mazza (Movimento Libero) e Pastore (Forza Italia-Moderati) chiedono all'amministrazione comunale di intervenire, magari convocato un tavolo istituzionale per affrontare la questione sicurezza

Pastore e Mazza

Dopo i numerosi furti verificatisi in diversi negozi (tra gli altri Decathlon, Unieuro, tabaccheria di Corso Italia), ma anche all’interno del cimitero e delle automobili, i consiglieri comunali di centrodestra incalzano, ancora una volta, il sindaco Giuseppe Lanzara ad intervenire.

Le critiche

Molto duro il consigliere comunale del Movimento Libero Angelo Mazza: “La nostra città - scrive su Facebook - è  in balia di bande di ladri che agiscono indisturbate ad ogni ora della giornata. Non si contano più, infatti, i furti ai danni di abitazioni, negozi, aziende e auto, in pieno centro come in periferia. Una situazione che, nonostante il lavoro incessante delle forze dell'ordine, ha generato un clima di paura, sconforto e impotenza tra i nostri cittadini. E stupisce il silenzio assordante del sindaco e dell'Amministrazione su una tematica così importante. Mentre in passato, come ben noto, Lanzara e il Pd erano particolarmente attivi sull'argomento con attacchi quasi sempre strumentali, adesso a farla da padrone è il loro totale disinteresse, come se il problema non riguardasse minimamente il governo di Pontecagnano Faiano. Nessun commento; nessun atto di vicinanza e rassicurazione verso la Comunità e nei confronti delle vittime; ad oggi nessuna azione concreta; nessuna programmazione; niente di niente. È un atteggiamento, a nostro avviso, incomprensibile. Per questo il movimento “recependo le sollecitazioni dei cittadini e condividendo appieno anche le richieste di Fratelli d'Italia, ribadisce, come più volte rappresentato negli scorsi anni con diverse interrogazioni, la necessità di istituire subito un tavolo di confronto e di lavoro”.

Gli fa eco il capogruppo di Forza Italia-Moderati Francesco Pastore: “Quale comportamento intende intraprendere chi per anni ha denunciato la di mancanza di sicurezza nella nostra città. Che fine ha fatto la passione civica che nel periodo elettorale ha portato alla nascita delle cosiddette ronde notturne. Cosa sappiamo della promessa di istituire la tenenza dei carabinieri fatta dall’attuale sindaco nel confronto pubblico pre-elettorale.  E l’annuncio fatto di scorrere la graduatoria dei vigili urbani che è ormai prossima alla scadenza. Per non parlare del corso di sicurezza promosso nella biblioteca comunale che è un messaggio di disperazione della polizia municipale .Il silenzio delle istituzioni è assordante.Soprattutto da chi per anni ci ha abituato alle grida ed alle denunce. Per questo il gruppo consiliare Moderati-Fi condivide la necessità di discutere di sicurezza così come anticipato dai consiglieri Mazza e Mangino”.  

Nei giorni scorsi, infatti, Fratelli d'Italia ha protocollato un documento - firmato da Antonio Anastasio, Isabella Mangino e Giuseppina Cerrone - per implementare il sistema di videosorveglianza, ed attivare un servizio di pattugliamento e di controllo sul territorio, specie nelle ore serali e notturne, attraverso istituti di sorveglianza autorizzati dalla Prefettura.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Serpente "a spasso" sotto agli Archi dei Diavoli: la segnalazione

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

Torna su
SalernoToday è in caricamento