Il comunicato sul voto del segretario provinciale Pd Nicola Landolfi

Le dichiarazioni post voto del segretario provinciale del Pd Nicola Landolfi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

IL MIO COMUNICATO SULLA (PSICO) ANALISI DEL VOTO

Non contenti delle frasi fatte, delle sentenze gratuite e delle battute, che non fanno ridere, con cui hanno, nell’arco di un anno, fatto diventare un partito morto, il loro, il Pdl, gli assessori provinciali,vicari l’uno dell’altro, nominati per grazia ricevuta e mai eletti, continuano a parlare di risultati elettorali senza conoscere né fatti tantomeno aver letto i numeri”. Esordisce così in una nota il segretario provinciale del Partito democratico di Salerno, Nicola Landolfi, relativamente alle dichiarazioni dei dirigenti del Pdl salernitano. “Avevamo dimenticato Valva e Sessa Cilento questi, come molti altri, guidati da sindaci di centro sinistra. Inutile perdere tempo ad analizzare o psicanalizzare il voto. Non vorremmo commettere l’errore di Emilio Fede.Ribadisco che l’estinzione del Pd ha prodotto un successo in tutta la provincia di Salerno tranne nei comuni di Montesano sulla Marcellana, Castellabate, Corbara e Contursi Terme. Per il resto: vittorie per noi, sconfitte per Pdl e principi vari” continua Landolfi che aggiunge: “Ancora, il Pd è stato protagonista sul piano provinciale per aver parlato di progetti e problematiche che coinvolgono la comunità tutta: sanità, vertenza idraulico-forestale, lavoro. La comunicazione del Partito democratico è stata orientata dalla progettualità e dalla risoluzione dei problemi, veri, dei cittadini. Penso che se ne siano accorti tutti”. “Attendiamo il risultato del ballottaggio nel comune di Nocera Inferiore e sapremo essere più precisi sulla natura e sull’entità del lavoro svolto dai due vicari. A loro, ovviamente, fin da ora, auguro di proseguire il lavoro alla guida del Pdl salernitano per il bene di tutti noi. Loro sì che sono ‘anime vive e vegete’” , conclude il segretario provinciale del Pd.

Torna su
SalernoToday è in caricamento