lunedì, 21 aprile 4℃

Il Pdl Pontecagnano Faiano a difesa di Ernesto Sica

Redazione10 agosto 2011

Comunicato stampa Pdl di Pontecagnano Faiano

Comunicato Stampa

Il Popolo della Libertà di Pontecagnano Faiano intende ancora una volta fare chiarezza in merito ad alcune dichiarazioni tese ad infangare il buon operato del governo locale guidato dal Sindaco Ernesto Sica. Quotidianamente, infatti, siamo costretti ad assistere ad offese ed ingiurie che non appartengono alla nostra cultura politica. Ultime accuse, solo in ordine di tempo, sono quelle relative alla cosiddetta P3. A tal proposito, ribadiamo con forza che, a conclusione delle indagini, il Primo Cittadino Ernesto Sica è stato dichiarato assolutamente estraneo all’associazione segreta. Ne eravamo pienamente convinti perché conosciamo bene il nostro Sindaco e ci sentiamo degnamente ed orgogliosamente da lui rappresentati ed, allo stesso tempo, conosciamo bene anche coloro che oggi invocano la moralità ma farebbero bene a consultare prima di tutto il suo esatto significato su un vocabolario. Per quanto riguarda il nostro operato, ricordiamo a qualcuno che lo stesso è rivolto esclusivamente alla concretezza ed al benessere collettivo attraverso provvedimenti che vanno nell’interesse dei cittadini. Ci riferiamo, tanto per citare gli ultimi risultati, alla farmacia comunale, che, votata all’unanimità dal Consiglio, rappresenta un traguardo storico; all’acquisizione dell’ex convento di San Benedetto attraverso il quale la Città si è riappropriata di un immenso patrimonio storico; della consulta degli anziani e dell’ampliamento del regolamento per il volontariato al fine di favorire un valido e più incisivo sostegno e coinvolgimento per giovani, terza età e fasce deboli. E ci riferiamo ancora alla monetizzazione discussa ed approvata di recente in Consiglio comunale, che è rivolta a disegnare meglio la Città e a risolvere deficit di standard di oltre 20 anni fa e non a presunti obiettivi secondari come sempre qualcuno ha voluto far credere. Non possiamo, inoltre, non ribadire l’impegno dell’Ente che ha permesso alla cittadinanza di non vivere pienamente il dramma-rifiuti, come in altri Comuni: un altro risultato importante di cui siamo orgogliosi. Pertanto, non tolleriamo alcuna ulteriore strumentalizzazione nei nostri confronti e sulla nostra azione politica ed amministrativa. A parlare sono gli atti mentre le accuse e le parole lasciano il tempo che trovano. La nostra forza e la nostra consapevolezza rappresentano uno stimolo ancora maggiore per proseguire in questa direzione e per raggiungere traguardi sempre più prestigiosi.

 

“Andiamo avanti con il nostro operato nel pieno ed esclusivo interesse della collettività. Siamo stati eletti direttamente dal popolo e ci rimetteremo soltanto al suo giudizio sovrano. Ci auguriamo, a tal proposito, che oltre ad accuse ed ingiurie, arrivino almeno per una volta proposte concrete sullo sviluppo di Pontecagnano Faiano. Da settembre si avvierà un confronto con tutte le parti sociali sulle tematiche strategiche per lo sviluppo del territorio (politiche per l’occupazione soprattutto dei giovani, politiche per gli anziani, politiche per il turismo, politiche per le imprese, politiche per l’ambiente e per una migliore vivibilità ecc…). Intendo, inoltre, esprimere vicinanza e grande soddisfazione per il nostro Primo Cittadino, per il quale è stata confermata la piena estraneità da ogni tipo di associazione segreta. Rinnoviamo, a tal proposito, piena e rinnovata fiducia nell’azione di governo” dichiara il Capogruppo Consiliare del Popolo della Libertà Francesco Pastore.

Francesco Pastore
Pontecagnano Faiano