giovedì, 23 ottobre 9℃

Bovini vaganti in strada, protocollo d'intesa in prefettura

Vertice in prefettura con protocollo d'intesa tra i comuni di Cava de' Tirreni, Baronissi, Pellezzano e Salerno: presto l'avvio delle battute per la cattura di bovini vaganti

Redazione 7 settembre 2012
1

Bovini vaganti nei comuni di Baronissi, Cava de' Tirreni, Pellezzano e Salerno: questa mattia in prefettura il comitato per la sicurezza ha affrontato il problema e c'è stata la proposizione del protocollo operativo con le regole d'ingaggio per le operazioni e l'avvio delle battute per la cattura dei bovini senza microchip. Nelle scorse settimane il comune di Baronissi aveva sollecitato nuovamente il problema.

"È il primo passo concreto che si compie in maniera congiunta – sottolinea l’assessore comunale di Baronissi Sabatino Ingino, presente al vertice in prefettura – lo conferma la tempistica che ci siamo dati: entro i prossimi dieci giorni firmeremo il protocollo e successivamente, con il coordinamento del comando provinciale della Guardia Forestale, saranno pianificate, in base all’urgenza, una serie di battute per la cattura dei capi di bestiame sprovvisti di microchip ed il conseguente abbattimento. Siamo ad una svolta – prosegue – perché finalmente sono state definite le regole d’ingaggio per affrontare il problema in maniera concreta".

Annuncio promozionale

"I comuni interessati dalla problematica, destinati ad aumentare in considerazione della mappatura della Forestale, si sono impegnati a stanziare i fondi necessari per affrontare le spese relative all’abbattimento degli animali: "È una ulteriore assunzione di responsabilità, ma lo abbiamo già dimostrato in occasione della cattura dei sette bovini vaganti il 17 dicembre dello scorso anno – conclude Ingino – ora è importante avere un “fondo comune” con quote equamente ripartite dal quale attingere qualora si presentasse la necessità". Il protocollo operativo, che verrà siglato formalmente da qui a una decina di giorni, prevede la partecipazione delle forze dell'ordine alle operazioni di cattura, al fine di garantire tutte le necessarie condizioni di sicurezza per gli operatori coinvolti.

Sabatino Ingino
Baronissi
ambiente
animali
sicurezza

1 Commenti

Feed
  • Avatar di Enzo Senatore

    Enzo Senatore Ah! perche' abbattendo gli animali si risolve il problema? non sarebbe meglio catturali ed affidarli ad una associazione animalista, ed arrestare i responsabili del vagabondaggio dei bovini sulle strade? Lo si sa, che dietro ci sono persone losche che allevano bovini al pascolo libero sulle strade, e povero chi investe un bovino: lo spavento, il dolore, il danno alla macchina e le minacce da parte dei malviventi della zona

    il 7 settembre del 2012