"No ad iniziative con De Magistris": la posizione del Vice Segretario Regionale dei Giovani Democratici della Campania

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

"Ci lascia francamente sbigottiti e perplessi apprendere che ancora una volta esponenti regionali dei Giovani Democratici organizzino iniziative politiche invitando come maggior relatore il sindaco di Napoli Luigi de Magistris - afferma Mario Postiglione, Vice Segretario Regionale dei Giovani Democratici della Campania - Apprezziamo gli sforzi di apertura e dialogo ma appare alquanto bizzarro che si elegga, con preoccupante costanza, come proprio riferimento politico chi non perde e non ha perso occasione, negli anni, per attaccare ed umiliare la nostra intera comunità politica ed i nostri esponenti locali e nazionali.  Tutte queste energie dovrebbero probabilmente essere meglio spese in una energica azione di opposizione ai disastri dell’amministrazione comunale napoletana.Le occasioni di confronto, inoltre, dovrebbero essere fonte di dialogo e condivisione e non di sistematica esclusione, francamente incomprensibile ed autolesionista, di pezzi importanti del nostro partito e dei suoi massimi esponenti locali, nonché degli storici alleati del campo del centrosinistra.

Siamo ancora l’organizzazione giovanile del Partito Democratico o alcuni a Napoli vorrebbero diventare i portatori d’acqua di de Magistris? Siamo capaci di rivendicare, con oggettività, orgoglio e spirito di comunità, lo straordinario lavoro in atto alla Regione Campania e nelle tante amministrazioni locali a guida PD? Diamo spazio ai nostri straordinari amministratori, loro sì testimoni di buone pratiche da cui ripartire! 
Ci sembra - conclude Mario Postiglione, Vice Segretario Regionale dei Giovani Democratici della Campania - davvero stupefacente che davanti agli enormi problemi nei servizi, nel trasporto pubblico al collasso, nelle opere pubbliche, nella contabilità del Comune di Napoli, ci siano pezzi del nostro partito che sono più interessati alla politica politicante ed agli inciuci che ai bisogni e ai problemi della cittadinanza!".


 

Torna su
SalernoToday è in caricamento