Frigoriferi casalinghi in ospedale ad Eboli, interrogazione di Cirielli a Speranza

Il Questore della Camera sollecita l'intervento del ministro della salute dopo la denuncia del sindacato Fials in merito al reparto di Malattie Infettive

Edmondo Cirielli

“Presenterò un’interrogazione parlamentare al ministro della Salute Roberto Speranza sulle condizioni in cui medici, infermieri e personale sanitario si trovano a lavorare presso l’ospedale di Eboli”. Lo annuncia il Questore della Camera Edmondo Cirielli alla luce della denuncia fatta dal dirigente sindacale della Fials Mirko Marzullo.

L'interrogazione

Il deputato salernitano di Fratelli d'Italia spiega: “Il reparto di malattie infettive del nosocomio ebolitano è uno dei pochi in Campania ad essere dotato di due camere a pressione negativa e di relativo personale specializzato. Tali camere, però, sarebbero attualmente inagibili per via del mancato funzionamento delle porte e del sistema di aspirazione e climatizzazione. Una situazione che starebbe creando enormi disagi in quanto, contrariamente alle linee guida del Ministero della Sanità, i ricoveri dei pazienti altamente contagiosi nel reparto di degenza ordinario, aumentano il rischio epidemiologico e biologico per tutti gli operatori sanitari e non solo. Ma i problemi riguarderebbero anche i frigoriferi in cui vengono conservati i farmaci somministrati ai pazienti, che - secondo la denuncia Fials - non sarebbero ad uso medico (ma domestico) e dunque inadeguati alla loro conservazione. Mi aspetto, dunque, una risposta rapida da parte del ministro alla Salute perché, se tutto ciò venisse confermato, ci troveremmo di fronte all’ennesimo caso di malasanità che dimostrerebbe, qualora ce ne fosse ancora bisogno, il fallimento della gestione politica amministrativa della sanità da parte di De Luca e del Pd. In Campania - conclude Cirielli - ci sono medici ed operatori sanitari davvero in gamba che, però, devono essere messi nelle condizioni di poter lavorare in assoluta sicurezza, con apparecchiature mediche efficienti e all’avanguardia, per poter garantire sempre la migliore assistenza ai loro pazienti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Coronavirus, capaccese torna da Piacenza e non si sente bene: esito negativo al test

Torna su
SalernoToday è in caricamento